Ristoranti Milano: apre Il Mercato del Duomo, scoprite se vi piace

Apre in contemporanea a Expo 2015. E’ il Mercato del Duomo, emporio discretamente faraonico da 3.000 metri quadri alto quattro piani che Autogrill dedica al cibo in Piazza Duomo a Milano con un investimento di 14 milioni di euro.

Dentro ci sono il Caffè Bar Motta, il Mercato, il Bistrot Milano Duomo (sulla scia del Bistrot Milano Centrale, grande ambiente allestito alla Stazione Centrale di Milano con materiali di recupero, vecchi parquet, decori originali, bancali dismessi, poltrone inizio Novecento, dove si mangia decentemente o si acquista un buon pasto da consumare a bordo treno) la Terrazza Aperol, il Wine Bar e Spazio, un progetto della scuola di cucina dello chef abruzzese Niko Romito.

Il Mercato del Duomo, MilanoIl Mercato del Duomo, MilanoMercato del Duomo, MilanoMercato del Duomo, Milano

PrimoPiano. Al primo piano c’è un mercato coperto gestito da Compagnia Alimentare sviluppato su una superficie di 500 metri quadrati, che vede protagonisti i produttori locali con i banchi divisi per genere alimentare: macelleria/salumeria, formaggi, gastronomia, forno e pasticceria.

Secondo piano. Bistrot Milano Duomo propone La Griglia, dove la carne si cuoce al momento, l’Ovobar con piatti a base di uova fresche, isole per i piatti caldi e freddi, il forno con pane e pizza realizzati con lievito madre e la caffetteria.

Mercato del Duomo, MilanoMercato del Duomo, MilanoMercato del DuomoMercato del Duomo, Milano

Terzo Piano. Salendo è la volta di Spazio, corner di ristorazione gestito dalla Niko Romito Formazione, la scuola aperta dallo chef tre stelle Michelin all’interno del suo ristorante Reale|Casadonna a Castel di Sangro (AQ).

Già a Roma e Napoli, denominatore comune di colossi come Eataly e Conad, Spazio è gestito dai giovani cuochi che si alternano tra fornelli e sala, raccontando i loro piatti spesso di ispirazione regionale con spunti moderni.

Mercato del Duomo, MilanoMercato del Duomo, MilanoMercato del Duomo, MilanoMercato del Duomo, Milano

Quarto piano. Il Caffè Bar Motta è il remake contemporaneo del caffè milanese aperto nel 1928 e tornato dopo molti anni d’assenza nel luogo da cui è partita la sua storia.

Terrazza. La Terrazza Aperol, aperta nel 2012, aggiunge un punto di vista spettacolare al rito milanese dell’aperitivo, spesso con piccoli concerti di musicisti famosi.

In attesa di provare il Mercato del Duomo, e di darvene conto prima possibile, ecco le prime foto diffuse via Twitter.

[Crediti | Link: Dissaporer, immagini: @LaFemmeduChef @valeriobassan @tarsiatrevisan @twittcome]

Prisca Sacchetti

30 aprile 2015

commenti (6)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Insomma.. Nulla di nuovo.. E’ come avere la stazione centrale sormontata da un enorme autogrill con una copertura di mix-Duomo-Galleria.. Forse si salva il primo piano… Se poi consideriamo che in stazione l’unica cosa degna di nota è il chioschetto della Venchi..
    Strano non abbiamo impresso le balle del toro sulla facciata..

  2. Beh, intanto ci sarebbe da fare un salto per parlare con i produttori, perché dietro i banchi del formaggio, del panettiere, della pasticceria, macellerie e gastronomia ci sono non dei commessi di autogrill, ma Massimo Grazioli, Valentina Meda, i fratelli Gavazza, la famiglia Falcone. Ad esempio.
    Al pane lievitato e cotto sul posto Autogrill aggiunge l’Ovobar, coraggioso esperimento a base di uovo bio pochette o l’hamburger finalmente alla griglia di carbonella, con o senza affumicatura.
    Insomma, di novità ce ne sono un bel po’. Che debbano piacere per forza, ovviamente no, ma valgono un naso messo dentro, vista anche la bellezza e la pulizia dell’architettura.

    1. Mi scuso per la pochette che ha preso il posto di poché. Sono stato colto da un raptus linguistico renziano…

  3. Cioè praticamente prendi Eataly, rifai la grafica, prendi un pizzico di cose già presenti in autogrill come il bistrot a centrale, mescola tutto e servi nel cuore di Milano..questo il nuovo di Autogrill?
    un giro lo farò ma non mi sembra nulla di nuovo…

«
Privacy Policy