saperla lunga

Tormentoni da spiaggia: dimmi cosa c’è nel tagliere

tagliere, prodotti, scorticata

Cari lettori, se pensavate di trascorrere questa caldissima giornata senza produrvi in nessun tipo di sforzo, fisico o mentale, siete fuori strada. E’ ora di verificare la vostra conoscenza in fatto di cibo e per farlo, abbiamo pensato a un gioco da spiaggia che più radical chic non si può: dimmi cosa c’è nel tagliere.

Dato il caldo africano, e riconosciuto che la foto non è delle migliori, l’aiutino non è un’opzione facoltativa.

Allora vi dico che tutti gli elementi del tagliere provengono da La Collina dei piaceri, detta anche Scorticata, sagra di culto, bella, divertente, colorata, popolare che si è appena conclusa a Torriana, in provincia di Rimini. Li hanno gentilmente offerti cinque produttori (da sinistra nella foto sotto): l’Azienda Agricola Buon Pastore di Montefiore Conca (RN), produttore di formaggi di pecora e capra; Le Ramate, in provincia di Alessandria, azienda produttrice di ottimi caprini; La Tradizione di Vico Equense (NA), bravissimi selezionatori di formaggi e salumi campani;  Salumificio Lucedio Bocchi a Fornovo di Taro (PR), presentati in fiera dall’Enoteca Tabarro di Parma; Arbiora, affinatore di formaggi piemontesi presentati allo stand di Ceretto.

Poi vi do lo stimolo. I primi tre lettori che indovinano il maggior numero di prodotti ricevono a casa una confezione di pasta di Gragnano offerta dal nostro  Sponsor: Pastifico dei Campi. Invece, chi indovina cosa si nasconde sotto al punto interrogativo, avrà un bonus che svelerò nella valutazione finale. Chi non sa assolutamente di cosa stiamo parlando, può provare con la simpatia.

Insomma, stanchi del dolce far nulla? Bene, al mio via, datevi da fare.
Via.

Login with Facebook:
Login

 

36 commenti a Tormentoni da spiaggia: dimmi cosa c’è nel tagliere

  1. mi gioco così la mezzora prima di entrare in riunione , via che si va! :

    ?= pomodorini seccati con i vapori del Vesuvio e rigirati uno ad uno da zia Assunta
    1= toma di capra sordo/muta delle langhe
    2= coppa di mini pony dell’allevamento D’avena Cristina
    3 = formaggio ‘mbriago del Mojito di ieri sera (visibili foglie di freschissima menta)
    4= palla di neve
    5= salame Felino (ma intendo il gatto)
    6= anonima casatella triste triste triste
    7= pecorino dell’età della pietra, lavorato a forma di freccia , con cui gli antichi andavano a cacciare buoi muschiati
    8= salame che ha visto momenti migliori tagliato da un pittore cubista
    9= tomina di Pollock
    10 = un bel parmigianone d’annata

    …dico solo che affronterò la riunione con la stessa serietà…necessito una vacanza.. 1 week to go grazie a Dio..

  2. 1. Cinnamon roll, si vede la glassatura.
    2. Sottoguancia di Giuliano Ferrara.
    3. Un nastro spezzettato di audiocassetta sopra un formaggio della COOP.
    4. La prima striscia mattutina di Lapo Elkann.
    5. Una pizza di Bonci.
    6. Polimero per otturazione, blocco di calce, non so. La qualita`della foto e`oscena.
    7. Uno spicchio di meridiana in marmo, fine ’300.
    8. Cibo per cani o mattonella in cotto (vedi oggetto 6).
    9. Un pezzo di formaggio strappato ad un doberman in corsa.
    10 Quello che rimane di una forma di parmigiano dopo il recente terremoto in Emilia.
    ? Un pezzo di Oetzi, restituitelo al Pigorini.

    Se ho vinto la pasta, la regalo a quei pirla di generazione perduta (http://www.generazioneperduta.it/)

    • AHAHAHAHAH
      Mangio ciò che cucino MI HAI FATTA MORIRE! Sto ridendo come una idiota da sola davanti al PC….la striscia di Lapo, la pizza di Bonci ahahahah

  3. Io ho riconosciuto solo il numero 9.
    Era il pezzo di caprino che tenevi fra i denti ,come segno di riconoscimento per i
    Dissaporiani che fossero venuti alla Scorticata.
    Aspettavo la ” recensione” .Ma ,come al solito,lo hai fatto a
    Modo Tuo.
    Alla grande

  4. ? peperoncini di senise
    1 raviggiolo
    2 pancetta contadina
    3 pecorino?
    4 robiola di capra
    5 salame media stagionatura
    6 una fetta di mozzarella di bufala?
    7 provolone del monaco
    8 testa in cassetta
    9 robiola di roccaverano
    10 castelmagno

  5. 1: formaggio di capra a latte crudo (definire il tipo è davvero difficile), direi una robiola di roccaverano.
    2: prosciutto di parma, oserei dire un 24 mesi di stagionatura
    3: veramente difficile, è sicuro un formaggio di media stagionatura con qualche particolarità tipo avvolto in foglie (noci, fico, ecc..) e forse a crosta lavata. difficile definirlo comunque.
    4: giocate un po’ d’inganno, perchè un formaggio fatto col porzionatore da gelato diventa tosto… sembrerebbe un caprino, ma potrebbe essere anche un castelmagno molto fresco, sui 6-7 mesi di stagionatura.
    5: così a occhio potrebbe essere uno strolghino di culatello.
    6: foto che non rende giustizia, c’è un riflesso ma parrebbe una mozzarella di bufala.
    7: caciocavallo podolico non stagionato
    8: qua è tosta, qualcosa di maiale sicuro, forse con del cioccolato o del fegato, ma non saprei che dire. la lavorazione sembra quella della coppa di testa. ma qua do forfait…spero di essermi comunque avvicinato.
    9: difficile a dirsi, troppo morbido per essere un taleggio, non ha erborinatura quindi escluderei gorgonzola e similia forse un formaggio francese, però anche qui vi lascio potrebbe essere qualsiasi cosa.
    10: di primo acchitto direi parmigiano reggiano vacche rosse 36 mesi (alè), ma se volevate fare le carogne potrebbe essere anche un bra duro o addirittura un caciocavallo podolico stagionato. io le dico tutte e tre ma confermo la risposta parmigiano. poi starà al vostro buon cuore…fateci sapere cosa c’era su sto tagliere và…
    PS: sotto al punto interrogativo è davvero un mistero, ma credo di poter dire almeno con certezza che non è nè un salume nè un formaggio. ciaoooooo

    • @Daniele: mi colpisce il tuo #1. Come fa ad essere raviggiolo? HA una lieve crosta, insomma sembra avere le sembianze che assumono i brie, o formaggi del genere. il raviggiolo non puo’, per ragioni fisiche di sua propria consistenza, avere quell’aspetto ed essere tagliato a fette.

  6. Io provo ad indovinare solo l’oggetto misterioso contrassegnato dal “?”…
    Per me sono pipi cruschi. Adesso però dovete spiegarmi cosa ci fanno dei pipi cruschi a Rimini!

  7. 1: Brie o Camembert
    2: prosciutto crudo di parma
    3: pecorino stagionato sulle foglie di noci.
    4: spuma di caprino
    5: Felino
    6: mozzarella di bufala. (ma può essere che sia affumicata?)
    7: caciocavallo
    8: cicciolata
    9: Francese ma non saprei
    10: Parmigiano Reggiano

    Sul punto interrogativo concordo anche io che siano “pupacci cruschi”

  8. Dunque, vediamo…1 Formaggio tipo Brie; 2 Pancetta (coppata?); 3 Formaggio “ubriaco” o affinato in foglie di noce; 4 Caprino fresco (?); 5 Salame di Frattula; 6 Cacioricotta pugliese; 7 Provolone piccante Auricchio; 8 Biroldo toscano; 9 Gorgonzola dolce; 10 Parmigiano Reggiano stag. 3 anni.

  9. Secondo me:
    1 Formaggio stile brie
    2 pancetta coppata
    3 formaggio a media stag in fogli di alga nori?
    4 caprino fresco
    5 salame di varzi o piacentino
    6 stracchino
    7 provolone
    8 cicciolata
    9 crema di gorgonzola (l’ho vista in un caseificio praticamente ti vendono la parte bianca e cremosa dello zola spalmabile come fosse una crema)
    10 parmigiano almeno 36 mesi

  10. 1 epoisse
    2 prosciutto crudo
    3 formaggio di capra stagionato nella salvia
    4 ricotta
    5 salame media stagionatura
    6 mozzarella di bufala
    7 provolone (tipo Auricchio)
    8 cicciolata o in Toscana Capocchiona
    9 Montebore
    10 Parmigiano 36 mesi

  11. ..il ? secondo me copre un mucchietto di umeboshi, e sta a dire “e ora che ci faccio con ‘ste prugnine che mi hanno regalato?”
    Comunque per me un piattino di 2/3/5 -- e un chinotto, grazie.

  12. RISULTATI:
    ? peperone crusco -- la Tradizione
    1 robiola di Roccaverano -- Arbiora
    2 pancetta -- Bocchi
    3 pecorino a pasta non lavorata affinato alla menta -- Buon Pastore
    4 ricotta di pecora a late crudo -- Buon pastore
    5 salame di Felino -- Bocchi
    6 mozzarella di Bufala -- la Tradizione
    7 provolone del Monaco -- la Tradizione
    8 cicciolata -- Bocchi
    9 caprino Max première 60 mesi -- le Ramate
    10 parmigiano stagionato 36 -- Bocchi

    Pertanto, i tre che riceveranno l’omaggio dal Pastificio dei Campi sono:
    PNS
    LUCA
    e MANGIO CIO’ CHE CUCINO per elezione popolare.

    Mandate, per favore, vostro indirizzo postale a dillo@dissapore.com

    • Non avevo visto i risultati già pubblicati. Comunque la presenza del peperone crusco in quel tagliere è più radical chci del giochino proposto dagli amici di Dissapore. Va bene la moda del meridione ma sta diventando peggio della rucola e della cinta senese nel decennio scorso ;)

      • Aspetta io non confonderei il cibo con la moda. Soprattutto se a farmi assaggiare il peperoncino sono stati papà e figlia della Tradizione di Vico, che si trovavano lì perché alla Scorticata c’erano selezionatori e produttori da tutta Italia, mica solo dalla Romagna, Allora che ci entra? E poi questo è l’anno dei cucunci, non dei cruschi. ;)

        • Volevo dire di moda perché da un po’ trovo il peperone crusco ovunque e io che me lo faccio mandare ogni anno e lo mangio come lo mangiano “giù”, vale a dire passato in olio e sbriciolato sulle orecchiette o sul baccalà con i ceci non lo concepisco “crudo” su un tagliere di salumi e formaggi. Da qui la similitudine col mondo un po’ frivolo e radical chic delle mode (anche gastronomiche). Detto ciò ognuno può mettere il peperone crusco sul piatto che prefeirsce, lungi da me la censura!

    • Complimenti ai vincitori.
      Mi piace pensare che Mangio ciò che cucino userà il premio per cucinarsi e mangiarsi una bella gricia col sottoguancia di Giuliano Ferrara :D

    • scusami tanto lorenza ma ti pregherei di rileggere anche le mie risposte visto che io sono stato uno dei primi a rispondere e ne ho indovinate la stessa quantità degli altri, considerando che se accetti risposte come “salame di media stagionatura” (che è una pura ovvietà) dovresti accettare anche “strolghino di culatello” che è un salame di media stagionatura. e non accetto assolutamente che un comico prenda il posto di chi ha dato le risposte seriamente. l’ironia si poteva fare, l’hai scritto, ma non doveva portare al premio. altrimenti meglio non farli sti concorsi

  13. Grandi!
    Ammetto che, pur viaggiando di fantasia, sarei riuscito difficilmente ad aggiungere qualcosa.
    Se invece, stranamente, avessi cercato di essere serio forse il peperone crusco l’avrei riconosciuto…
    Dato che secondo me era la domanda Jolly avrei vinto…
    Conclusione: La mia giornata sarà radiosa!
    (più de così?)
    Buon appetito a tutti!

  14. scusa tanto ma andavano premiati i primi tre a dare le risposte esatte, i comici non erano contemplati…. allora o fai le cose serie e premi chi merita o se devi dare i premi a chi ha fatto solo il cabarettista devi premiare tutti gli altri che c’hanno provato seriamente. e mo chiamame rosicone….

  15. Ah! Il famoso cacio rosicone podolico, aromatizzato al lichene di steppa e affinato ducento mijardi de mesi nelle antiche grotte di Sogliola al Rubicondo!
    No.
    Sul tagliere non c’era. 8-)

Lascia un commento

1. Ospite
Commenta subito
2. Iscritto a Facebook o Twitter
Commenta con il tuo profilo social
accedi
3. Iscritto a dissapore