Vi spieghiamo come funzionano i poster Ikea da cucinare

Dite la verità: i vostri esperimenti culinari non vanno oltre due timorose uova al padellino. E seguire le ricette vi coinvolge come leggere le istruzioni dello scaffale Billy dell’Ikea.

Nessun problema: è proprio a voi che ha pensato Ikea –giustappunto– con un metodo rivoluzionario che vi trasformerà in cuochi domestici fantasiosi, liberandovi allo stesso tempo dalla schiavitù dei ricettari.

L’agenzia Leo Burnett di Toronto ha infatti realizzato una campagna pubblicitaria per Ikea Canada   proprio con l’obiettivo di semplificare la vita di chi vuole cucinare ricette creative e fantasiose, tutte a base di materie prime Ikea, ovviamente.

A dire il vero, il collegamento tra ricette di cucina e mobili svedesi in legno può non risultare così immediato, ma in realtà si spiega facilmente con il crescente interesse di Ikea per il cibo, che per la multinazionale dell’arredo vale la ragguardevole cifra di 1,8 miliardi di dollari annui.

E anche con il fatto che il 30% dei clienti abituali visita gli store Ikea non per i mobili ma proprio soltanto per consumare un pasto, come informa la stessa casa svedese, che  ha oltretutto iniziato ad aprire ristoranti pop-up al di fuori dagli store.

Ma veniamo a The Ikea Recipes Series.

In pratica, nei negozi Ikea, per ora solo in Canada, sono disponibili grandi poster di pergamena, ciascuno dei quali riproduce una ricetta; nella pergamena  sono stampate con inchiostro commestibile le sagome degli ingredienti necessari: tranci di salmone, polpette, tortelli e gamberetti, completi di spazi, anch’essi disegnati, per la quantità di sale, spezie e persino delle linee trasversali per indicare dove va inserito l’olio, come spiega anche il video relativo.

poster ricetta ikea

poster ricetta ikea

salmone ikea

salmone ikea

salmone ikea

Dopo aver sistemato tutti gli ingredienti al loro posto sulla pergamena, non resta che arrotolare tutto, poster e gamberetti, e mettere in forno per il tempo indicato sulla pergamena stessa, e poco dopo il vostro salmone alle erbe sarà pronto da gustare, saporito e cotto a puntino.

Per la cronaca, l’originale  campagna pubblicitaria ha subito fatto registrare un’accoglienza entusiasta, e sui social media i commenti positivi si sono sprecati.

Cosa che lascia ben sperare sulla possibilità che venga replicata in altri punti vendita Ikea fuori dal Canada.

I negati in cucina rei confessi bramano infatti di trovare gli ingegnosi poster anche qui da noi.

[Crediti: Link: FastCo Design, Dissapore]

Nunzia Clemente Nunzia Clemente

16 giugno 2017

commenti (7)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Assurdità, per incapaci totali proprio.
    Poi: quell’inchiostro sono sicuri al 100% che non venga via?
    Se poi usano i prodotti IKEA, tipo le polpettine…sai che ingredienti di qualità….ci faranno proprio dei bei piatti di qualità…
    Ma tanto si sa che ormai, nel mondo dei food blogger e degli “insta-chef” o “insta-esperti”, ciò che conta è come esce la foto del piatto e non cosa c’è esattamente nel piatto, o che gusto ha…

    1. l’inchiostro è edibile.
      in effetti il lato estetico ora ha il suo peso, cmq i piatti ikea, indipendentemente da tutto, non sono male, di gusto…

    1. beh, quelli ci sono già, anche nelle scuole elementari nazionali….-(

  2. In fondo al tunnel no in siamo ancora arrivati. Pazzesco e inconcepibile. Risparmiamo sul cibo, facciamo crollare i prezzi e di conseguenza la qualità ma quando andiamo a cambiare l’olio alla nostra auto spendiamo senza alcun problema 25,00euro al litro. Nutriamo per eccellenza un motore. Follia allo stato puro.

«
Privacy Policy