Il Buonappetito: Sapore di mare, sapore di sola

Ci sono alcune grandi domande irrisolte dell’umanità.

— Chi siamo?
— Da dove veniamo?
— Dove andiamo?
— Perché negli stabilimenti balneari si mangia quasi sempre da schifo?

Sulle prime tre questioni ho fatto pace con me stesso: sono inconoscibili.

Ma la quarta… Ah, sulla quarta non trovo sollievo.

L’Italia ha il mare. Nonostante tutto ha un BEL mare. Spesso bellissimo. Su questo mare bellissimo si affacciamo stabilimenti –lidi, bagni, chiamateli come volete– che peraltro, in barba a ogni normativa europea, sono gestiti dalle stesse persone dalla notte dei tempi.

In Italia per almeno quattro/cinque mesi fa bel tempo. In Italia, infine, si mangia normalmente da dio.

E allora perché, diavolo PERCHÉ, nel 99% dei lidi viene propinata rumenta?

Uno stabilimento sarebbe il posto più bello al mondo per una cena al chiar di luna, per un pranzo in costume. Per una proposta raffinata a base di pescato locale o anche di un’offerta pop, fatta di spaghetti con le vongole e un’impepata.

Invece niente.

Ti fanno la pizza surgelata. La pasta scotta. Spesso se la tirano da grandi chef e spendi 60 euro per robaccia che nemmeno regalata.

Scusate la rabbia che può parere eccessiva, ma veramente mi ferisce vedere questi posti splendidi attrezzati così male.

La verità è che tanto i soldi arrivano lo stesso, la gente ci va comunque: una volta che sei a mostrar le chiappe chiare non hai più voglia d’andartene via e ti fai un boccone in riva. Anche se cattivo e pagato caro.

Però. Voglio finire con un messaggio di speranza. Grazie al cielo c’è qualche eccezione. E allora propongo di aiutarci l’un l’altro e rivelarci i bagni dove si mangia bene, in modo da poter condividere la felicità ed evitare fregature.

Parto io: Bagni Gabbiano, Bergeggi, accanto a Savona, Liguria.

Cucina semplice, ma la cuoca Patrizia sa il fatto suo e con il marito Antonio comprano il pesce buono, si portano le zucchine dall’orto di casa, prendono la focaccia nella panetteria giusta, fanno il pesto con il basilico di Pra. Conto sui 25/30 euro e poi ti tuffi in acqua.

Ahimè sono aperti solo a pranzo. Ma è un punto di partenza. Adesso tocca a voi.

Luca Iaccarino

12 maggio 2017

commenti (15)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. sicuramente il bagno belmare a cinquale, montignoso,MS. due metri dal cartello di forte dei marmi. purtroppo è aperto solo a pranzo ma la cucina è decisamente ottima e i prezzi corretti.

  2. Le Ninfee, spiaggia di Mugoni (ALGHERO). Specialità : Spaghetti con la parmigiana di melanzane o panino con la parmigiana…buonissimi!

  3. Conosco e confermo la bontà del luogo! 😃
    Ho mangiato molto bene anche in un altro ad Albissola Marina.
    In linea di massima, il cibo è inversamente proporzionale ai costi e servizi degli stabilimenti balneari liguri.

  4. Non frequento abitualmente stabilimenti balneari. Ma l’anno scorso mi è capitato di mangiare all’Hana-Bi/Spiaggia 72 a Marina di Ravenna e mi sono stupita perché a differenza della maggior parte dei locali sul mare – era tutto buono! . Mi dispiace, non so il prezzo, ma penso che in giro per il web si trovi.

  5. Porto Recanati (MC) , da Nenetta, lungomare, ottimo livello ma si spende un pelo di più, ma qualità veramente presente.
    Sempre qui, Balneare OASI, più da battaglia ma cucina casereccia; ed anche Bagni Paola a buon livello.

  6. Lo so è un po’ off topic ma il bar del porto di Otranto (Lecce) non era per niente male l’ultima volta che ho provato (e i prezzi onesti).

  7. Mustafà marina di Seiano Vico Equense.Posto incantevole pescato fresco e conto sui 35 euro.

  8. la perla del mare a san vincenzo.
    stella michelin.
    ma a pranzo, linea di cucina più facile.
    incantevole

  9. Bagno Grazia a Tonfano (Marina di Pietrasanta)… piatti ottimi e porzioni giuste, prezzo nella media per la località. I piatti sono espressi!

    1. Non sono d’accordo. Prima di tutto organizzano bei concerti e festival. Poi, per essere sull’Adriatico centro-nord, è pure una spiaggia abbastanza carina, in mezzo al verde e non fra palazzi enormi. E i piatti NON erano i soliti antipasto misto mare e spaghetti allo scoglio appena decongelati ed erano accompagnati da birra e vino più che dignitosi.

«
Privacy Policy