Guida Michelin Francia 2016: tutte le novità

Doveva esserci anche Benoit Violier, lo chef che i francesi ritenevano il migliore del mondo, alla presentazione della Guida Michelin, edizione Francia 2016. Ma questa mattina il mondo gastronomico si è svegliato senza il grande cuoco franco-svizzero, morto suicida dopo essersi sparato un colpo d’arma da fuoco.

Durante la cerimonia, che per onorarne il ricordo è iniziata con un minuto di silenzio e si svolta in un’atmosfera comprensibilmente amareggiata, non sono mancate le novità.

Innanzitutto, il numero di ristoranti stellati in terra d’Oltralpe: sono 600 tondi, contro i 609 dello scorso anno.

42 i ristoranti che conquistano la prima stella, 10 la seconda, due sono i nuovi locali premiati con le tre stelle e sempre due le retrocessioni eccellenti che fanno discutere.

Parigi parte come sempre in vantaggio, lasciando alla provincia ben poco di cui gioire. L’attrazione che gli chef esercitano su Parigi è un elemento importante per questa edizione della guida, ha commentato Micheal Ellis, direttore internazionale Michelin.

Gli chef da sogno che conquistano le tre stelle iridate sono Alain Ducasse, che rimpingua il già cospicuo bottino aggiungendo la terza al ristorante Plaza Athénée, e Christian Le Squer per le Le Cinq.

Molto discusse le retrocessioni da tre a due stelle, quella di Alain Ducasse (ancora), stavolta per il Meurice, nell’VIII arrondissement, e di Dominique Loiseau, moglie di Bernard, lo chef morto suicida nel 2003 perché la stessa Guida Michelin voleva togliere una stella al suo ristorante in Borgogna (o almeno questa fu la spiegazione ufficiale).

Pronta la dichiarazione di Madame Loiseau, che si è detta intenzionata a riconquistare prima possibile le tre stelle che il relais ha portato con orgoglio per 25 anni.

Ancora intrappolato nelle due stelle Joel Robouchon, una sorta di padre della patria per la gastronomia transalpina, almeno per quanto riguarda il ristorante Grand Maison.

Ecco quindi, una ad una, tutte le novità in terra francofona per il 2016:

I nuovi ristoranti con tre stelle

Alain Ducasse au Plaza Athénée, Parigi, VIII arrondissement

Le Cinq , Parigi, VIII arrondissement

I nuovi ristoranti con due stelle

Histoires, Parigi, XVI arrondissement

Le Grand Restaurant de Jean-François Piège, Paris VIII arrondissement

L’Abeille, Parigi, XVI arrondissement

Sylvestre, Parigi VII arrondissement

Le Gabriel, Parigi VIII arrondissement

La Grande Maison de Joël Robuchon, Bordeaux

JY’s, Colmar

1920, Megève

La Paloma, Mougins

Villa René Lalique, Wingen-sur-Moder

I 42 ristoranti neo-stellati

Alsazia, Champagne-Ardenne, Lorena

L’Arnsbourg, Baerenthal

Au Crocodile, Strasburgo

Aquitaine, Limousin, Poitou-Charentes

Dyades, Massignac

Les Belles Perdrix, Saint-Emilion

Le Pressoir d’Argent de Gordon Ramsay, Bordeaux

Auvergne, Rhone-Alpes

L’Esquisse, Annecy

1217, Château de Bagnols, Bagnols

Le Passe-Temps, Lyon

PRaiRIaL, Lyon

Le Refuge des Gourmets, Machilly

Le Clocher des Pères, Saint-Martin-sur-la-Chambre

Raphaël Vionnet, Thonon-les-Bains

Le P’tit Polyte (au Chalet Mounier), Venosc – Les Deux-Alpes

Borgogna

Le Carmin, Beaune

La Maison des Cariatides, Dijon

Bretagna

Les Trois Rochers, Sainte-Marine

La Gouesnière, Maison Tirel Guérin, La Gouesnière

Le Château de Sable, Porspoder

Allium, Quimper

Rackham, Roscoff

Corsica

I Salti, Belgodère

Linguadoca-Roussillon, Midi-Pyrénées

Jérôme Nutile, Nîmes

PY-R, Toulouse

La Table des Merville, Castanet-Tolosan

Ile-de-France

Saturne, Paris 2e

Nakatani, Paris 7e

Lucas Carton, Paris 8e

Neige d’Eté, Paris 15e

Hexagone, Paris 16e

Pages, Paris 16e

La Table du 11, Versailles (78)

Nord-pas-de-Calais, Picardie

La Table, Hôtel Clarance, Lille

La Grignotière, Valenciennes

NORMANDIE

La Renaissance, Argentan

Initial, Caen

Manoir de Rétival, Caudebec-en-Caux

Pays-de-la-Loire

Le Favre d’Anne, Angers

PACA (Provenza, Alpi, Costa Azzurra)

La Passagère, Juan-les-Pins

Jan, Nice

Pèir, Gordes

Faventia, Tourrettes

Le Cloître, Forcalquier Mane

[Crediti | link: Dissapore, Le Figaro]

Nunzia Clemente Nunzia Clemente

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Chi se ne frega di di michele? ancora persone che lo consultano nel 2016 e che lo ritengono valido? Siamo seri?

«
Privacy Policy