Maggio 2009


Stella di Gabriele Salvatores. Quando la cucina aiuta a riprendersi la vita

Nell’82 avevo più o meno l’età di Stella, la protagonista dello struggente corto realizzato da Gabriele Salvatores per Banca Intesa, e come lei, sognavo i giocattoli pubblicizzati in TV. C’erano Crystal Ball e Cicciobello. E c’era il Dolce Forno: una bimba spiegava dallo schermo che tutti potevano fare manicaretti d’alta pasticceria. Io dopo un paio ...

0 commenti

Bollito (o) non bollito?

Il cappello da cuoco indossato ieri a L’Aquila dal sorridente Pres Del Cons Silvio Berlusconi. Sorridente malgrado le centinaia di immagini in mano al fotografo sardo Antonello Zappadu, che mostrano ragazze in bikini e in topless. Scattate a Villa Certosa, le fotografie documentano sia la festa di Capodanno 2008, cui avrebbe partecipato anche Noemi Letizia, ...

0 commenti

Guide, c’era una volta la scheda ristorante

Yawn. Non sbadigliate, parleremo ancora di guide: di ristoranti, di critici, di critiche, di recensioni. E forse, anche di punteggi. Perchè se il Bolasco direttore della guida ristoranti del Gambero Rosso, qui tra di noi si chiede “mi piacerebbe sapere cosa succederebbe a me se scrivessi in una recensione una frase del tipo” e via ...

0 commenti

Matteo Renzi: voglio essere per Firenze ciò che Apple è stata per i telefonini. Ristoranti compresi

Dopo pranzo, ieri, all’Osteria Tornabuoni di Firenze, Matteo Renzi ha parlato con l’editor di Dissapore, Andrea Gori. Nonostante il trattamento ricevuto la prima volta, intendo. O forse, proprio per quello. Il 20 Marzo scrivevamo «C’è chi dice che sia di sinistra “come la palla destra del rottweiler di Ciarrapico”, epperò Matteo Renzi sarà il nuovo ...

0 commenti

Nemmeno il sommelier di Antonio Albanese sarebbe arrivato a tanto

Dai sommelier di sentori bizzarri ne abbiamo sentiti a raffica, dal “temporale di primavera” alle “interiora di lepre”. A occhio, non promette niente di buono nemmeno quello descritto qui sopra. Ma per capire chiediamo la vostra collaborazione. Che razza di profumi descrivono le parole”sweet fuck in sweet orange“? [via Dr Vino e GrapeWall of China]

0 commenti

Cuore di Mamma

Cosa distingue un uomo dalla scimmia? La sua capacità di cucinare il cibo, dice il solito scienziato, smentendo in parte Darwin che dell’evoluzionismo fu il padre. Il professore in questione, Richard Wrangham, arriva da Harvard, ed ha appena pubblicato un libro dal titolo “Catching fire: how cooking made us human”. Secondo la sua teoria, “scoprire” il cibo ...

0 commenti

Per quale motivo scegliamo un ristorante?

Il preambolo milanese di questa storia si svolge in febbraio, quando a una festa incontro Moreno Cedroni. Il cuoco-imprenditore mi rimprovera di latitare dai suoi locali, a Senigallia la Madonnina del Pescatore e l’Anikò; a Portonovo di Ancona il Clandestino. Vuole raccontare con calma progetti che a me interessa conoscere. —Ci vediamo presto—è il mio ...

0 commenti

Ferran a Mergellina

Vi ricordate quando Ferran Adria ha svelato l’intenzione di aprire una pizzeria a Barcellona per risollevare in conti in rosso del suo El Bulli, il ristorante più famoso del mondo? Ci sono importanti sviluppi a quel post di Dissapore citato nientemeno che dal Los Angeles Times (Il Los Angeles Time che scrive “Well-respected Dissapore”, bah). Prima ...

0 commenti

Codice etico anche noi, grazie

Codice etico food? Se n’ha abbastanza noialtri di queste storie, potreste obiettare. Cogli l’attimo, rilancio io, che infatti vi chiedo: e il mondo del vino, non ha bisogno di più etica? Chi scrive di vino influisce sui consumi, alcuni poco o pochissimo, ma altri in maniera sostanziosa; per un produttore di vino che punta al ...

0 commenti

Dove mangiano i ricchi e famosi: Wayne Rooney

Domani a Roma, Manchester United e Barcellona si giocano la finale di Champions League, come ricorda questo cartello in Piazza Navona. I tifosi attesi in città sono 50.000.

0 commenti

Stupefacente Red Bull

L’hanno chiamata Red Bull Cola” nome appena evocativo dell’altra bevanda gassata. E sono stati chiari: bevanda 100% naturale. Pure troppo, viste le tracce di COCAINA rilevate nella Red Bull Cola dall’Istituto per la salute e il lavoro del Nordrhein-Westfalen. [link]. Red Bull ha prontamente esibito una formidabile giustificazione, indicando  “un estratto di foglia di coca ...

0 commenti