Ottobre 2012


Leccare dal piatto la “lepre nel bosco” di Massimo Bottura è un’esperienza estrema

Chef e Sponsor, alta cucina e prodotti della grande distribuzione, concetti che inseriti nella stessa frase stridono come le unghie di un bambino dispettoso sulla lavagna. Eppure. Quando Lavazza, nostro partner per l’edizione appena conclusa del Salone del Gusto, mi ha chiesto di raccontare ai nostri lettori il laboratorio di Massimo Bottura, non immaginavo un’esperienza ...

0 commenti

Combal.Zero e chef Scabin: pop life

Oggi Davide Scabin non è più il tipico cuoco trentenne che cerca di costruirsi una carriera. La trasformazione in piccolo mito delle ristorazione nazionale è iniziata dodici anni fa al Combal.Zero, primo ristorante stellato d’Italia ambientato in un museo, il Museo di Arte Contemporanea del castello di Rivoli, vicino Torino. Dodici anni e non sentirli. ...

0 commenti

Se vince Obama confetti pugliesi per tutti

Riforma della sanità? Crisi economica? Politica estera? No. La vera sfida delle presidenziali americane si gioca sui confetti. Il candidato repubblicano Romney è avvertito: l’asso nella manica di Obama si trova ad Altamura, nella pasticceria “Dolci manie“. Mike Rubino, americano nato a Chicago ma da anni residente in Puglia, ha creato il “confetto-Obama” in occasione ...

0 commenti

Se chiedi a Siri di un ristorante: storia d’amore vera e superstriste

Prima di leggere questo post dovete googlare i tre nomi che seguono, se già non li conoscete: Siri Alessandro Beretta e la sua intervista a Siri pubblicata su La Lettura, l’inserto del Corriere della Sera di domenica 21 ottobre Gary Shteyngart e il suo ultimo esilarante libro Storia d’Amore Vera e Supertriste. Fatto? Bene, allora ...

0 commenti

Kebab sì, kebab no: citato in giudizio il Comune di Bergamo

Dicono di farlo per tutelare il patrimonio culinario locale, o perché il cibo consumato in strada è disdicevole per i turisti. In Italia la crociata anti-kebab non passa di moda ma Bergamo, la città del cosiddetto “regolamento anti-kebab”, potrebbe essere il punto di non ritorno. Ieri infatti, Ahmed Gulzar, gestore del frequentatissimo Dossi Kebab in via Battisti, ...

0 commenti

Ristoranti: la linea sottile tra creativo e ridicolo

Leccare un mattone. Questo è quello che potrebbe capitarvi se andate al John Salt, restaurant bar di prossima apertura a Islington, in Inghilterra, dove il menù include il “pollo su un mattone”. Il piatto, una mousse di fegato di pollo con pelle croccante, è servita su un mattone ricoperto di caramello. E i clienti, dice lo ...

0 commenti

Via di casa in 10 minuti: ecco perché “Modernist Cuisine at home” è il solo libro di cucina che porterei con me

“Domani pomeriggio, per quasi 24 ore, una violenta perturbazione colpirà la maggior parte delle regioni italiane”, leggo sui giornali. Seguo col pensiero il solito percorso accidentato e mi chiedo: se dovessi lasciare casa in dieci minuti quale sarebbe l’unico libro di cucina che porterei via con me? Uno e uno solo. E’ una prospettiva agghiacciante ...

0 commenti

I migliori hamburger gourmet per il sempre vigile Corriere Milano

Il Corriere in edizione Milano, risvegliandosi da un lungo torpore, nota oggi che l’hamburger si è raffinato, ora è roba da gourmet. Segue l’obbligatorio tour della polpetta per le vie della città. Mama Burger, tre amburgherie, la prima delle quali in via Vittor Pisani, avvistati Belen e Stefano Gabbana (?), Ham Holy Burger, in via ...

0 commenti

Ecco i macaron di Ladurée a Roma

Rispettando tempi e promesse, tra muri a stucco e medaglioni con “l’angelo pasticciere” simbolo della maison, Ladurée, il marchio francese cui dobbiamo l’invenzione dei macaron, due gusci di pasta di mandorle che uniti per la prima volta nel 1930 da Pierre Desfontaines, cugino dei Ladurée, ha aperto il suo primo negozio romano in via Borgognona ...

0 commenti

Qualcuno informi il mondo che Licia Granello ha un blog

Da cronista d’assalto degli spogliatoi di Milan e Inter a food-writer con stuolo di libri all’attivo e storica rubrica domenicale su Repubblica. Anche Licia Granello, la pasionaria della cucina, ardimentosa nell’esporre la “versione del giornalista” a Gastronomia 2.0, uno degli incontri più frequentati al Salone del gusto 2012, approda all’universo blog. Certo, ce n’è voluto ...

0 commenti

Heston Blumenthal: “niente pulisce la bocca meglio di un assorbente”

Gastrofanatici in servizio permanente: vedi alla voce Heston Blumenthal. Enfant prodige della cucina britannica, tre stelle Michelin per il ristorante Fat Duck e un altro in rapida ascesa, il Dinner di Londra, il supercuoco non usa comuni tovaglioli per pulirsi la bocca, ma ehm… dei tamponi degli assorbenti. Blumenthal ha portato alle estreme conseguenze il ...

0 commenti

Il dilemma del carnivoro: la differenza tra brasato e stracotto

Ecco come una cena può diventare una lotta all’ultimo sangue di bue. Sono al ristorante con un amico, lui ordina un brasato. Il piatto arriva e mangiandolo dice senza esitazioni: “ma questo è uno stracotto, non un brasato”. Lo guardo male, alzo il sopracciglio dell’occhio sinistro e comincio ad interrogarmi. La verità è che la ...

0 commenti