Agosto 2013


Le Calandre: introduzione alla cucina concettuale

In cucina i ragazzi della brigata mangiano fusilli con le zucchine. Anche in altri ristoranti tristellati, al Pescatore, da Vittorio e alla Pergola, arrivati al momento in cui a mangiare è chi cucina, avevamo notato che i cuochi preferiscono la pasta; le complicazioni, gli alimenti lussuosi e inventivi sono riservati ai clienti. 40 coperti e ...

0 commenti

Carlo Cracco paperone? Quanto guadagna un telechef

Cinque milioni di euro. A tanto ammonta il fatturato dei veri paperoni tra gli chef di casa nostra  –i fratelli Cerea, secondo l’ultima fotografia tratta dalle denunce dei redditi 2012. Un ristorante tre stelle Michelin, Da Vittorio a Brusaporto alle porte di Bergamo; banchettistica nella vicina residenza Cantalupa; catering capace di servire 7 mila persone; pasticceria ...

0 commenti

Che ne dite di una grigliata vegan al Festival Vegetariano di Gorizia?

L’avanzata veg di cui abbiamo appena parlato sta per materializzarsi a Gorizia, dove da oggi al 1° settembre si svolge il Festival Vegetariano, kermesse ovviamente eco-friendly, chiaramente meat free, evidentemente sostenibile. Tra degustazioni, incontri e show cooking, ce n’è abbastanza per interessare anche i fan della bistecca. Almeno i più concilianti. Uno dei protagonisti è Simone Salvini, ...

0 commenti

Union Street Cafè: i giornali scrivono che Ramsay e Beckam apriranno un ristorante, e quelli, lo aprono davvero

L’ha aperto Gordon Ramsay, basterebbe questo a renderlo notiziabile. Ma non è solo per il fumantino chef scozzese che a Londra, l’apertura dello Union Street Cafè, è senz’altro la più attesa dei prossimi mesi. Una parte della curiosità è certamente dovuta al fatto che il socio di Ramsay si chiama David Beckam, calciatore di fama planetaria e ...

0 commenti

10 paste artigianali per esorcizzare la fine della pasta

Al ristorante fingono di mangiare, ma sputano i bocconi di nascosto nei tovaglioli che vengono spesso sostituiti. In compenso dipendono dal lavoro sfrenato tanto che a Ferragosto sono andati in crisi: cercando una connessione internet sul materassino da mare, implorando una mezza riunione, un briciolo di video conferenza, qualcosa che li strappasse al tempo vuoto ...

0 commenti

Nella foto, cari lettori, potete ammirare lo stato di salute della critica gastronomica

Sì, certo, abbiamo visto quel segnaposto. E l’abbiamo fotografato. Qualcuno lo ha messo sul tavolo di un inutile ristorante emiliano. Che è ininfluente nominare adesso. Ma per amor del Cielo, cari lettori, cos’avrà voluto dirci chi l’ha messo sul nostro tavolo (su tutti i tavoli, ma vabbè), cos’avrà voluto farci scrivere con quel segnaposto? “Le recensioni dei ...

0 commenti

Presi per il naso: i sommelier non distinguono i vini, proprio come voi e noi

Capisco poco o niente di vino. Avrei potuto essere più elegante, e scrivere: “Non ho ancora sistematizzato le mie conoscenze in ambito enologico”. Mi sarei data delle arie ma la sostanza non sarebbe cambiata. Se devo comprare una bottiglia o anche solo ordinarla al ristorante, esternalizzo il know how: amici eno-strippati, blog di settore, guide. A ...

0 commenti

Tiella di Gaeta e taglio dei baffi per Chef Rubio. Taglio dei baffi? Aiuto

Sulla spiaggia il silenzio è irreale. Carico di attesa. Difatti, mentre i primi raggi del mattino illuminano pigramente il mare, dalle acque emerge Chef Rubio. Moderno sirenetto. Uno che pure insalamato in una tuta da sub riesce a fare la sua figura. Quando il buongiorno si vede dal mattino. Il decimo episodio di Unti e ...

0 commenti

Da Rieti alla conquista dell’Europa con la birra spalmabile

Da debuttante, al Salone del Gusto di quest’anno, aveva ricevuto un’accoglienza calorosa. Eppure, di gelatine aromatizzate se n’erano viste altre. Com’è come non è la birra spalmabile, joint-venture tra due aziende italiane, il birrificio Alta Quota e la cioccolateria Napoleone, sta avendo un successo formidabile. Disponibile in due gusti, uno più delicato e uno più intenso ...

0 commenti

Il fact checking di Oscar Farinetti: Celentano non sarà all’inaugurazione di Eataly Milano

Prendi Farinetti, l’Oscar del cibo italiano, e un giornalista in vena di fact checking. L’inveterata abitudine del primo, il fondatore di Eataly, a spararle grosse, potrebbe molto divertire l’altro. Farinetti è fatto così. Si entusiasma. Basta abituarsi e fare un po’ di tara alle sue dichiarazioni. Che stai a guardare il capello? Preso com’è da progetti faraonici e ...

0 commenti

Il meglio della settimana

1. E finalmente abbiamo provato Orsone, il ristorante italiano di Joe Bastianich. 2. Flavio Briatore: da rais della Costa Smeralda a indignados 2.0. Miracoli dello scontrino sui social network. 3. Nella foto, cari lettori, potete ammirare lo stato di salute della critica gastronomica. 4. La ricetta perfetta: torta al cioccolato. 5. Ristoranti e coppie clandestine: ...

0 commenti

E finalmente abbiamo provato Orsone, il ristorante italiano di Joe Bastianich

Come saprete se non avete trascorso l’estate nascosti sotto una roccia come un anfibio per sfuggire al sole implacabile, il giudice di MasterChef e maschio alfa Joe Bastianich ha appena aperto, insieme alla madre Lidia, un ristorante a Cividale del Friuli. Si chiama Orsone, Dissapore ne ha già parlato qui, qui e qui. Il passo successivo ...

0 commenti