Agosto 2014


Il meglio della settimana

1. Se ogni regione italiana avesse il suo dolce ufficiale la mappa somiglierebbe a questa. 2. Buoni propositi per l’autunno: cosa non metterò più nel carrello della spesa. 3. Così vuoi fare lo stage nella cucina di un grande chef: 12 comandamenti da seguire. 4. Scontrino omofobo: no, “mi raccomando so’ ricchioni” non era riferito ai funghi. 5. 5 errori ...

0 commenti

Caro Matteo Renzi, Grom è sopravvalutato: 10 gelati romani crema e limone per uccellare meglio l’Economist

Ieri, nel cortile di Palazzo Chigi, Matteo Renzi ha offerto un gelato ai giornalisti (“assaggiatelo: è artigianale, non confezionato”) inciampando nel logo, quello di Grom, ben visibile nel carretto e sul grembiule di Domenico Greco, dipendente della gelateria di via della Maddalena, vicina a Piazza Colonna. Un piccolo show che forse si poteva risparmiare e che ...

0 commenti

No, vendemmiare a casa di Sting NON costa 262 euro al giorno

Edonismi agricoli al tempo del km 0, ovvero sentirsi fighi di andare a vendemmiare nella meravigliosa tenuta toscana di Sting, ma pagando 262 euro. No, non per lavorare e basta, con l’Ex Police che ti canticchia Roxanne nelle orecchie, come più o meno tutti (grandi e piccini) hanno scritto in questi giorni. Niente da fare; ...

0 commenti

16 buone abitudini per evitare che i camerieri sparlino di noi

Di amici che hanno fatto i camerieri nei weekend durante gli studi ne ho così tanti che quando vedo un cameriere di professione mi domando dove troverà il tempo per laurearsi. Quello del cameriere è un lavoro duro, faticoso. Per le cameriere è anche peggio, specie perché una buona percentuale degli uomini che si siedono a ...

0 commenti

Cosa scrivere sullo scontrino: raccomandazioni per ristoranti in crisi di popolarità

Stronzi, ricchioni, lesbiche, ciccione e puttane. No, non sto facendo il live-tweet di un convegno moderato da Vittorio Sgarbi. Sono alcune delle auliche sentenze che negli anni si sono susseguite sugli scontrini italiani e non. Ne avevamo parlato: la sottile disciplina dell’insulto sulla ricevuta è una realtà di stordente interesse sociologico. Con un buono spirito ...

0 commenti

Se ogni regione italiana avesse il suo dolce ufficiale la mappa somiglierebbe a questa

Avete ragione, non è stata un’estate ma abbandonarla è dura lo stesso. Tornano il traffico, i fidanzati che vedono quote parossistiche di calcio, le pause pranzo primitive e le dichiarazioni ottimiste di Renzi. Il prossimo break, possibilmente quello natalizio, dista ancora troppo e la depressione scalcia. È tempo di confort food: è tempo di dolci. ...

0 commenti

Buoni propositi per l’autunno: cosa non metterò più nel carrello della spesa

Con la fine delle vacanze e l’arrivo di settembre io mi getto nei buoni propositi. Sì, come tutti. E anche i miei riguardano la dieta, ma non precisamente quella dimagrante. Ad ogni settembre decido di eliminare qualche inutile schifezza che ho mangiato fino al giorno prima, inebetita dalla comodità, dal finto risparmio, dai sensi di ...

0 commenti

Diciamolo: quasi tutte le secchiate degli chef sono il peggio dell’Ice Bucket

Potevamo esimerci dal dire la nostra sull’argomento caldo di queste settimane? No, perché qualcuno lo dovrà pur dire che di secchiate d’acqua gelate non se ne può più, e che il mondo del food italiano riguardo alle pelose manipolazioni finto-buoniste non è secondo a nessuno. Da una parte un’infinita schiera di difese d’ufficio a imbarazzanti ...

0 commenti

Scontrino omofobo: no, “mi raccomando so’ ricchioni” non era riferito ai funghi

Nell’estate delle secchiate d’acqua meteorologiche e di quelle autoimposte dalla nostra capacità di trasformare buone cause in tormentoni sfinenti, non poteva mancare il classico scontrino genera polemica. No, nessuno ha speso 2000 euro per una gazzosa, siamo sul versante scontrino discriminatorio. Ricordate il caso del Valpolicella per sette stronzi e tutta la serie di deprimenti ...

0 commenti

Funghi: tutto ciò che vi serve sapere per cucinare i finferli

Quando ero bambina, passavo un buon mese di vacanza in montagna. Con tutta la combriccola degli amichetti, ogni tanto i grandi ci portavano a funghi. Le raccomandazioni erano infinite. Andavano da: “Battete i vostri bastoni per terra per far scappare le vipere” a “Non raccogliete i funghi con le lamelle che sono velenosi”. Così, noi ...

0 commenti