Settembre 2014


Il bestiario della cucina in 10 cattive abitudini che dovremmo perdere

Facciamo tutti i nostri scivoloni clamorosi. Anche noi, attenti a postare foto dei meglio piatti in circolazione, impegnati nella stesura della milionesima risposta sul forum “meglio la cipolla rossa o bianca”, in rapporto simbiotico col nostro ricettario di fiducia. Anche noi a volte cadiamo sulla proverbiale buccia di banana e nascondiamo il vergognoso segreto. C’è ...

0 commenti

Gin, sambuco, menta, zenzero e un paio di donne cazzute: Josephine, il cocktail della rivalsa

Basta testosterone, basta dominio maschile: finalmente un drink con lo special touch di una donna, per la precisione quello di Luana Bosello , giovanissima bartender di Taglio. Che per noi ha pensato al Josephine e, proseguendo la parentesi woman power, mi piace pensare sia dedicato a Josephine Baker la prima star della danza di colore. Parliamo ...

0 commenti

10 epiche torte della nonna per salvare i menu, e le nostre vite, dalla rainbow cake

I telechef non fanno bene alla cucina. Se ne parla da molto, senza tuttavia venire a capo di nulla. Eppure, se possiamo mettere un punto fermo alla questione dobbiamo parlare dei delle torte della nonna: delle rainbow cake, del cake design, delle glasse e dei semifreddi creati con invereconda insipienza. Ecco, sono convinta che la ...

0 commenti

Il meglio della settimana

1. 10 lezioni di vita che la pubblicità sul cibo ha dato a noi figli degli anni 80 e 90 2. I conti senza l’oste: le potenti crisi isteriche dei ristoratori per le recensioni dei clienti 3. La ricetta perfetta: Torta Sacher 4. Con il noto giuslavorista Cracco Ballarò perde un milione di spettatori 5. Ma la vera domanda è: ...

0 commenti

Pragmatici come Martha Stewart: quando una padella è tutto ciò che serve per cucinare

Come tutti, mi imbatto spesso nelle peripezie degli star chef stranieri alle prese con la cucina italiana. Soprattutto gli anglofoni al di qua e al di là dell’Atlantico (forse per mancanza di una propria storia e cultura gastronomica) amano prendere spunti a piene mani dalle cucine degli altri, che siano orientali o sudamericane, la francese ...

0 commenti

Grazie a queste 9 cantine il vino nel Lazio è meno mediocre di quanto sembri

Roma è la città del vino. Un momento che argomento: la capitale è tutto un susseguirsi di eventi dedicati a Bacco, oltre a essere ricchissima di enoteche, trattorie e ristoranti dove bere molto bene non è affatto difficile. Ma Roma è anche funestata da una produzione locale, o meglio regionale, generalmente mediocre e senza direzione. ...

0 commenti

I 10 comandamenti della neo fondata setta in difesa della Patata Fritta DOP, della quale, per ora, faccio parte solo io

Non serve una difesa d’ufficio per uno dei cibi cult degli ultimi 100 anni, ma un accorato appello di salvaguardia della specie in estinzione. Se qualcuno di Slow Food mi stesse leggendo, chiederei di istituire uno speciale presidio per non perdere la Patata Fritta, bistrattata e ripudiata dai più in questi ultimi anni di trend ...

0 commenti

Il marketing fai da te delle osterie italiane in 10 imperdibili cartelli

In questa grande Babele culinaria se fai due spaghetti al pomodoro è difficile farsi notare. Ma, come abbiamo visto ieri, se c’è una cosa che funziona sempre sono i cartelli nelle osterie, espressione verace dell’Italia mangiona e beona. Ne abbiamo raccolti 9 ricavandone le regole del perfetto pubblicitario. Con un po’ di applicazione riuscirete ad ...

0 commenti

5 errori da non fare: fagioli freschi e secchi

Al mercato si riescono a trovare ancora gli ultimi borlotti nel baccello, e certo non me li potevo far scappare. Ancora poco, poi tornerà il momento di quelli secchi che, insieme a cannellini, fagioli dall’occhio e compagnia riempiranno la stagione fredda di contorni e zuppe fumanti. Come potete immaginare, quelli in scatola non li calcolo: ...

0 commenti

Chi ama le alici in modo spudorato, ci dica presto quale marca merita tutto questo amore

Una volta vorrei che il trillo del telefonino sull’autobus mi ricordasse di mangiare le alici anziché vaccinare il cane, controllare le calorie, pagare l’affitto, prendere l’antibiotico. Alici fresche o sotto sale, crude o cotte. Nel pane col burro. Nella pizza. Alici crude in insalata appena scolorite dal limone e insaporite con poco condimento, oppure fritte ...

0 commenti