Settembre 2014


Cosa c’entra il sushi con il ketchup: i misteri dei cibi che crediamo di conoscere

Se vi aspettate di sentire per l’ennesima volta la storia della regina Margherita che inventa la pizza avete sbagliato canale. Qui si parla di storia vera, perbacco, di linguistica e scienza. Quindi mettetevi comodi, prendete appunti e pensate a come organizzare la prossima cena. Il menu ve lo diamo noi. L’idea viene da un professore ...

0 commenti

Con il noto giuslavorista Cracco Ballarò perde un milione di spettatori

Le vie della televisione sono finite. Come quelle del giornalismo d’altronde. Insieme hanno unito le loro agonie con un matrimonio perfetto: l’elegante, severo, piacente e un po’ rigido Massimo Giannini da poco tempo è passato dalle pagine del quotidiano della borghesia progressista italiana (forse), Repubblica, a quelle del talk show politico di punta della Rai ...

0 commenti

Ma la vera domanda è: Osterie d’Italia 2015 di Slow Food ha segnalato posti dove mangiare bene e spendere il giusto?

Un anno fa chiedevamo a Osterie d’Italia di Slow Food, non una guida gastronomica qualunque ma un bestseller –la più venduta d’Italia– di abbassare l’asticella, di fare la decrescita felice per davvero, di segnalarci i preziosi e rivoluzionari locali (tu chiamale, se vuoi, Osterie) dove si può mangiare bene, a meno di 35 euro, o ...

0 commenti

La ricetta perfetta: Torta Sacher

La Sachertorte, pronunciata con il rantolo senza Bisolvon, campeggia in cima alla mia personalissima lista di “dolci sopravvalutati che la gente continua a mangiare”. Il concept, invece, mi è sempre piaciuto tantissimo: cioccolato + albicocca + altro cioccolato. Aggiungo che le torte Sacher autoprodotte sono meglio di “paline d catrame” [cit. Joe Bastianich] che ci tocca ...

0 commenti

Dove andate quando la voglia di un panino al lampredotto vi sorprende impietosa? E sapreste farlo in casa?

Se i fiorentini non dicono mai cose cattive sul lampredotto, ripetendole almeno un milione di volte criticoni e pungenti come sono, è perché non ne esiste nemmeno una da dire. Al massimo, ai mangiatori abituali, quand’avranno 80 anni potrebbe capitare una vendetta dell’apparato digerente. Vi è piaciuto l’attacco? E’ che se di solito proviamo a mantenere ...

0 commenti

Sei un valente gastronomo o un improvvisato che sale sul carro del vincitore? 10 ingombranti domande per metterti alla prova

Tutti lì a dire che cucinano per passione, a reinventarsi critici gastronomici con due stelle TripAdvisor, e poi, nel bel mezzo di una cena, qualcuno timidamente alza un dito per buttare sul tavolo una domanda raggelante che zittisce tutti e crea il vuoto neuronale. “Cos’é il rognone?” Silenzio e imbarazzo dilaganti. A quel punto, solitamente, ...

0 commenti

Alajmo al Caffè Stern di Parigi e gli altri chef italiani formato esportazione, malgrado l’Italia

La gastronomia francese è diventata patrimonio culturale dell’umanità il 16 novembre 2010. Dal 2011 il Ministero del Turismo francese organizza la Festa della Gastronomia per celebrare quella data. Vi risulta qualcosa di simile in Italia? Per inciso, parliamo dello stesso Ministero del Turismo che prima di impostare le sue politiche interpella i principali cuochi francesi. Spiace ripetersi: avete ...

0 commenti

10 lezioni di vita che la pubblicità sul cibo ha dato a noi figli degli anni 80 e 90

Nelle pubblicità del ventennio anni 80 – anni 90 abbiamo imparato molte verità scomode sulle nostre esistenze: da come erano infelici le nostre estati senza biciclette, minigonne e gelati a quanto fossero antipatiche le ragazzine snob che parlavano coi cavalli. Altre cose solo i più lungimiranti di noi avrebbero potuto comprenderle, guardando lo spot della ...

0 commenti

Il meglio della settimana

1. Le uova al freddo? 10 cibi che il vero intenditore non tiene in frigo 2. 5 trucchi da rubare nelle cucine dei grandi chef per diventare cuochi migliori a casa 3. Un faro nella notte: mappa italiana del panino zozzone per placare la fame chimica 4. La ricetta perfetta: torta al cioccolato 5. Ho voglia di litigare: sei cose ...

0 commenti

Dov’eravamo rimasti con il tartufo? Bianco rigorosamente a crudo, nero soprattutto cotto

Il clima novembrino che mi ha accolta stamane, al risveglio, era già rivelatore di quel che sarebbe stata la spesa odierna. Del resto, in molti si erano sbilanciati nell’affermare che la non-estate del 2014 sarebbe stata una manna dal cielo per funghi e trifole. Posso confermarlo: perché oggi ho comperato i miei primi tartufi. Provenienza, ...

0 commenti