Marzo 2015


A Bernardo Caprotti di Esselunga non piace Oscar Farinetti di Eataly

A Bernardo Caprotti, come noto, non piace Coop. Per la proprietà transitiva dell’astio, al fondatore di Esselunga non piace nemmeno Eataly e il suo guru Oscar Farinetti, da sempre vicino a Coop e da questi spalleggiato nelle sue attività imprenditoriali. L’ultima dimostrazione di questa proprietà arriva da Il Fatto Quotidiano, cui Caprotti ha rilasciato un’intervista. ...

0 commenti

Expo 2015 | Come nascono i prodotti italiani: mortadella

A Bologna si chiama mortadella e non ci sono sinonimi. Ma nel resto del mondo chiedono “due etti di Bologna”. Più denominazione d’origine di così… In vista di Expo 2015, per capire come nascono i prodotti italiani, dopo il tonno e la pasta di Gragnano parliamo di mortadella. L’inizio della sua storia è fatto risalire all’epoca ...

0 commenti

Davide Oldani sposta il D’O e apre Foo’d

Dopo Harvard Davide Oldani conquista il Wall Street Journal: è addirittura il quotidiano economico Usa ad anticipare le prossime mosse dello chef milanese, che – come dice il prestigioso Journal – andrà a “espandere” il suo impero. L’impero di Oldani colpisce ancora vicino Milano, a Cornaredo, sede del D’O originale, dove lo chef imprenditore sposterà ...

0 commenti

10 abitudini quotidiane che è bene conoscere prima di mettersi con uno chef

E così, dopo un breve flirt, siete pronti a fare il passo successivo con quella certa persona a cui capita, guarda caso, di lavorare in un ristorante. Attenzione, lo chef ha le sue abitudini e da nuovo divo e vive nella biografica che è stata prodotta per lui: un irresistibile miscuglio tra tecniche raffinatissime e ...

0 commenti

Giro del mondo in 13 dolci tradizionali di Pasqua: non siete soli a cucinare questa settimana

Pasqua è alle porte e molti di noi, come accade spesso, trascorrerà buona parte della settimana cucinando. Non ci stiamo lamentando, al contrario, sarà una faticaccia ma l’assolveremo con il solito impegno. Consoliamoci pensando che non saremo soli, il pranzo di Pasqua e in particolare la preparazione dei dolci è una tradizione secolare e assolutamente ...

0 commenti

Expo 2015 | Seeds & Chips: se il futuro del cibo è una stampante per cioccolatini, fatemela provare

Un tranquillo sabato pomeriggio di sole a Milano, poco traffico, parcheggio facile e tutto liscio. A Expo 2015 manca ancora un mese.  Mi sento fortunata, oggi: è una bella giornata, sono venuta a Seeds&Chips, “l’evento dove cibo e tecnologie si incontrano” con lo scopo preciso di fare una prova d’assaggio del cibo uscito dalle stampanti ...

0 commenti

Come funziona la pasta che si cuoce senza far bollire l’acqua

Presto gli americani scopriranno la pasta nell’acqua calda. Rigorosamente non bollita e non scolata. Barilla ha lanciato per il mercato statunitense la nuova linea “Pronto” che permetterà una cottura del nostro carboidrato preferito senza attendere che l’acqua raggiunga il punto di bollitura. E senza nemmeno dover scolare la pasta a fine cottura. Ecco come funziona: ...

0 commenti

Cibo di strada Roma: aprire un foodtruck e andare allo Streeat Festival, ci avete mai pensato?

Volete trasformare la vostra vecchia Ape o il furgoncino in un invitante chiosco gastronomico campione del cibo di strada? Preparatevi alla solita odissea burocratica che ormai contraddistingue qualunque attività si possa svolgere nel Bel Paese. Il business del foodtruck sta crescendo sempre di più anche in Italia, come mostrano alcune cifre riportate dal Sole24Ore, con aziende ...

0 commenti

Piselli, fave e taccole: ricette di primavera da riportare a tavola

Iniziata in sordina da una settimana, portandosi dietro una coda di piogge novembrine, a partire dai prossimi giorni sembra che anche questa primavera 2015 sia destinata a sbocciare. Quale gioia per i foodie che, finalmente, oltre alle gite fuori porta, incluse le imperdibili sagre, potranno riportare in tavola tutta una serie di ortaggi novelli senza pagarli a peso ...

0 commenti

Dolci di Pasqua: la colomba di Venezia fatta in casa

Tutte le volte che apro lo sportello del frigo è come se il lievito madre urlasse insieme la sua fame e la mia inettitudine di custode. Quindi, timorosa e ubbidiente, vado giù di rinfreschi che provocano l’aumento esponenziale della quantità di lievito, con conseguenze ineluttabili sulla mia routine quotidiana. Resisto, e per il momento impasto ...

0 commenti

Ristoranti Palermo: i titolari costretti a chiudere il Sant’Andrea, non pagano il pizzo

La Vucciria perde il cibo ma non il pizzo: il ristorante Sant’Andrea di Palermo, situato nei pressi dello storico mercato palermitano, ha dovuto piegarsi all’omertà connivente del quartiere che l’ha ospitato per circa 21 anni. Il proprietario Pippo Bisso ha deciso di chiudere bottega dopo anni di soprusi, minacce, intimidazioni, eventi dolosi e clamorosi da ...

0 commenti

L’Italia candida la pizza napoletana a patrimonio dell’Umanità: di preciso, quanto sei orgoglioso?

Finalmente! Ieri sera la commissione italiana per Unesco ha candidato la pizza napoletana, simbolo affermato, e pure abusato del made in Italy nel mondo, a entrare nella Lista del Patrimonio dell’Umanità Unesco. E’ il primo passo per iniziare il negoziato internazionale che coinvolgerà 163 Stati chiamati a decidere entro novembre 2016 se riconoscere o meno la pizza come patrimonio ...

0 commenti