Starbucks spiegato agli italiani

2. Come lo vuoi il caffè? E il latte? E il Frappuccino? Quando il segreto è la qualità

Dici Starbucks, dici Frappuccino. Fra-pooh-chee-no. Prodotto civetta della catena, the icy-cold original who made us famous, per loro stessa ammissione.

Perchè Starbucks è uno di quei casi dove un successo senza metri di paragone si deve anche ad una scelta consapevole delle materie prime, della lavorazione delle stesse e dell’offerta del prodotto finale al cliente, oltre che di una politica aziendale rivolta sia al benessere del lavoratore che ai diritti del consumatore (dai diritti matrimoniali per le coppie dello stesso sesso all’interazione sui social network, tra i consigli del CEO per avere successo.

Neanche esperimenti come quello di Beautiful Existence, una sorta di remake di Super Size Me è riuscito a sfatare lo Starbucks quality: dodici mesi di dieta a base di prodotti della catena, nessun problema di sovrappeso o diabete. In un mondo reduce dai diciassette ingredienti delle patatine di McDonald’s, tutto ciò ha un sapore miracoloso.

Prodotti e combinazioni? Pressapoco infinite, tanto da creare dei tutorial.

  • 2 di 6

Continua

  1. Il vascello Starbucks in giro per il mondo
  2. Come lo vuoi il caffè? E il latte? E il Frappuccino? Quando il segreto è la qualità
  3. Tazza piccola, media, zuccherato, caramellato?
  4. Starbucks in Italia: chi è Antonio Percassi?
  5. Perché Starbucks non ha ancora aperto in Italia?
  6. Starbucks in Italia avrà successo?
Lascia un commento
Starbucks spiegato agli italiani
  • card 2 di 6
CERCA