Il weekend del Festival del gelato artigianale di Agugliano

COSA: Gelato Artigianale Festival 

QUANDO: Dal 10 al 12 giugno

DOVE: Agugliano (AN)

DA SAPERE: Non è una questione di gusti.

Sì, è vero, le rassegne sul gelato si moltiplicano (Orvieto, Milano, Napoli, Torino, Firenze, Roma, ovunque!) senza però scalfire l’interesse per il Festival del Gelato Artigianale di Agugliano, piccolissimo comune della provincia di Ancona da dove è partito Paolo Brunelli, organizzatore nonché gelatiere artigianale oggi tra i più acclamati d’Italia (suo Crami, il gusto di gelato dell’anno secondo Repubblica, fatto con tuorlo di gallina “libera” e vin cotto marchigiano).

4

Siamo alla settima edizione del Festival impreziosita da 24 gelatieri principalmente marchigiani e una giuria credibile, con un interessante appuntamento parallelo, la Coppa Varnelli: protagonista il gelato aromatizzato dal noto liquore all’anice nato a Ascoli Piceno.

SENZA SE E SENZA MA: La scelta dei partecipanti. Ottima. Alcuni gelatieri figurano nella nostra classifica delle 100 migliori gelaterie italiane. Scopriremo a breve se si sono riconfermati in quella del 2016.

8

Tutti da provare, fuori concorso, i quattro gusti dedicati ai presidi Slow Food, vale a dire stracciatella al cioccolato Chontalpa, crema ricotta fresca celeste con polvere di caffè Huehuetenango, vaniglia della chinantla con sale di Cervia e mais tostato con farina bona.

L’idea di portarli ad Agugliano è di quattro tra i più noti gelatieri nazionali, nonché autori di Avanguardia Gelato, il libro del momento se vi appassiona il tema. Vale a dire: Alberto Marchetti, Gianfrancesco Cutelli, Paolo Brunelli e l’editor di DissaporeAndrea Soban.

ANCHE NO: Il gelato piace ai bambini. “E le stagioni non sono più quelle di una volta”, aggiungerete voi.

festival gelato AN

Che la rassegna voglia piacere alle famiglie marchigiane e delle regioni limitrofe, dall’Emilia Romagna all’Abruzzo, è comprensibile. Però il programma, tra “truccabimbi” (dalle 10.30 di del 10 giugno, nel centro storico), baby dance (subito dopo, alle 19), e spettacoli di magia come Disillusion dei Disguido, alle 22 di domenica, in Via Nazario Sauro, più che un festival sul gelato artigianale ricorda un kindergarten, una sorta di colonia estiva.

NON ANDATE VIA SENZA: Assaggiare gusti di gelato insoliti con la certezza che saranno buoni. Quando vi capita un’altra occasione per provare il sorbetto al pistacchio con croccante al basilico e olio marchigiano (PestAcchio, della Gelateria Cioccolateria Novecento) se non siete di Pescara?

Per questo consiglio, ricordatelo, mi ringrazierete dopo. Provata assolutamente mandorla, miele e zafferano della Cremeria Capolinea di Reggio Emilia.

Chiara Cavalleris Chiara Cavalleris