Parma: cos’è La Notte dei maestri del lievito madre?

COSA: La notte dei maestri del lievito madre

DOVE: Lunedì 25 luglio

QUANDO: Piazza Garibaldi, Parma

COSA C’E’ DA SAPERE: Chi l’ha detto che il panettone dev’essere relegato alla tombola natalizia?

A sovvertire la regola ci pensa una notte di mezza estate che affida il dolce milanese a 26 maestri pasticcieri, le cui interpretazioni si possono degustare gratis a partire dalle 20.30. A fare da sfondo alla seconda edizione della rassegna il centro storico di Parma, cuore della Food Valley italiana nonché Città creativa per la gastronomia secondo Unesco.

alfonso pepe

SENZA SE E SENZA MA: Le varianti del panettone non potranno che essere tali, con rivisitazioni da ogni parte d’Italia. Vi nominiamo tre ospiti, giusto per rendere l’idea.

Partendo dal profondo Nord, Mauro Morandin della pasticceria di Saint-Vincent (AO), Achille Zoia de La boutique del Dolce di Cologno Monzese (MI) e Alfonso Pepe, di Sant’Egidio del Monte Albino (SA), che gli assidui di Dissapore conoscono bene anche per la colomba.

gelato-ciacco-parma

Siamo pur sempre a luglio inoltrato, e stato aggiunto uno stand di gelato. Quello di Ciacco – Gelato senz’altro, non per niente in posizione numero 24 nella classifica delle 100 migliori gelaterie d’Italia di Dissapore.

Il gelato si paga ma ne vale la pena.

ANCHE NO: Una degustazione che si rispetti, ancor più se serale, merita un vino in abbinamento. Invece niente.

Almeno per ora, nessun Moscato, Passito o Marsala all’orizzonte. Peccato: la situazione rischia di farsi legnosa per i palati dei partecipanti.

Attendiamo aggiornamenti sulla pagina Facebook dell’evento.

VALLE-DAOSTA-Pasticceria-Morandin-Saint-Vincent-foto-Enrico-Romanzi-2782

NON ANDATE VIA SENZA: Un vasetto di lievito madre.

In caso non siate ancora adepti della panificazione fatta in casa questa è l’occasione giusta: alla fine dell’evento gli allievi del Corso Superiore di Pasticceria ALMA, Scuola Internazionale di Cucina Italiana, regalano al pubblico un vasetto e spiegano come prendersene cura.

Chiara Cavalleris Chiara Cavalleris