di Antonio Tomacelli 8 Marzo 2010

Vedere i foodblogger che si battono il petto e intonano il mea culpa è uno spettacolo straziante. E che pena tutte quelle scuse: “c’è poca luce”, “il bianco del piatto spara”. BASTA. Perfino le macchinette fotografiche che trovate nell’uovo di Pasqua possono fare foto sensazionali. Per cui, zucconi, convincetevi: il problema siete voi. Ah ma da oggi le cose cambiano, i gastrofotografi non hanno più segreti. Fateli vostrii con questa splendida galleria presa in prestito dal sito americano Chow. Che fate, non cliccate?