Brasato al vino rosso, la ricetta

Il brasato al vino rosso è un secondo piatto prelibato, tipico della cucina piemontese, il vino utilizzato da tradizione per questa ricetta è ovviamente il barolo, che andrebbe poi anche servito durante il pasto.

Il termine brasato deriva dal dialettale brasa, brace letteralmente, si riferisce allo speciale metodo di cottura che veniva utilizzato in origine. La pentola con la carne veniva posta al centro delle braci e poi fatta cuocere per ore, cotta molto lentamente nel vino, il barolo, per farla insaporire con tutti i suoi aromi  e trasformarla così in una vera prelibatezza, la lunga cottura regala alla carne una morbidezza incredibile.

In Francia si trova un piatto simile il boeuf à la mode, un piatto a base di carne di manzo arricchita con lardo e ammorbidita grazie alla lunga cottura.

Solitamente viene servito con della polenta diventando così un piatto unico corposo e gustoso, perfetto per i pranzi domenicali.

brasato-al-vino-rosso

Tempo di preparazione

30 minuti

Tempo di cottura

180 minuti

Dosi per

6 persone

Ingredienti

  • 800 g Cappello del prete
  • 650 ml Vino rosso
  • 100 ml Brodo di carne
  • 60 g Olio extravergine di oliva
  • 2 Carote
  • 1 Costa di sedano
  • 1 Cipolla bianca
  • 4 Chiodi di garofano
  • 2 grani Pepe nero
  • 1/2 stecca di cannella
  • 1 foglia Alloro
  • 1 pizzico Sale grosso
  • Sale

Preparazione

Per preparare la ricetta del brasato al vino rosso, pulite, lavate ed asciugate tutte le verdure e l’alloro. Tagliate a pezzi grossi la cipolla, le carote ed il sedano. In una ciotola capiente mettete il pezzo di carne, aggiungete le verdure, l’alloro, il rosmarino, la cannella, il pepe nero, i chiodi di garofano ed il pizzico di sale grosso. Bagnate il tutto con il vino rosso e coprite. Mettete in frigorifero, nel ripiano più basso e lasciatelo marinare per 8-12 ore. Trascorso questo tempo, scolate la carne ed asciugatela con della carta assorbente da cucina. Filtrate il vino e conservate le verdure, eliminate l’alloro, i chiodi di garofano, la cannella ed il pepe nero.

brasato-al-vino-rosso-marinatura

Preparate il brodo. In un altro tegame capiente, rosolate nell’olio extravergine d’oliva la carne, in maniera uniforme. Aggiungete il vino filtrato, il brodo e le verdure che avrete tagliato a piccoli pezzi e lasciate cuocere il tutto per tre ore circa. Aggiustate di sale solo alla fine.

Ultimata la cottura, fate raffreddare il pezzo di carne prima di affettarlo e passate con il mixer il fondo di cottura. Accompagnate il brasato con un contorno di verdure, con della polenta o con del purè.

brasato-barolo

iFood   iFood

15 Maggio 2019

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento