buffet

Cucina •

Il trappolone della colazione a buffet: Il buonappetito

Pensiamo che la colazione sia conveniente perché possiamo mangiare finché ne abbiamo voglia, in realtà non è così... CONTINUA

buffet

Cucina •

Il Buonappetito – Impariamo dalle cinture nere di buffet

Osservato le cinture nere di buffet ho imparato molto. A fine vacanza posso stilare una guida di comportamento: ecco cosa fare per mangiare di più durante un buffet ... CONTINUA

Assaltatore di buffet

Cucina •

Nell’assalto al buffet “gratis” è la parola che trasforma gli umani in selvaggi bidoni dell’umido, nessuno si senta escluso

Nessuno può chiamarsi fuori, perché l’assunto è universalmente riconosciuto come applicabile a ogni essere umano. Il cibo offerto è più buono, più gradito, e tutti noi diventiamo mediamente più onnivori, ma anche meno sentenziosi e precisini, quando il cibo é gratis. L’aperitivo “mangiato” costituisce l’emblema di tante altre varianti a riguardo, trasformandoci in docili bidoni […]... CONTINUA

Festa delle medie

Cucina •

Quando non sei venuto alla festa delle medie perché avevi judo noi abbiamo mangiato…

La festa delle medie, per noi cresciuti negli anni 80 e 90 è un ricordo indelebile, tanto da farci guardare dall’alto in basso quei poveri bambini costretti a far le piroette nell’angolo giochi dell’Ikea, da Spizzico o in qualsiasi altro posto armato di gonfiabili e di vasche di palle di plastica colorate. La nostra festa delle […]... CONTINUA

museo ferrari, cena, terremoto,

Cucina •

Terremoto e parmigiano: cena solidale al Museo Ferrari con Massimo Bottura

Scheggie di formaggio color paglia da staccare con grazia, salumi dall’aspetto appetitoso ricavati da maiali nutriti a orzo trattati per diciotto mesi con sale, aria fresca e molto amore. Il gnocco fritto degli «Amici di Ermes», storica trattoria modenese, tortellini in brodo di cappone preparati dall’Associazione La San Nicola di Castelfranco Emilia col Lambrusco dei […]... CONTINUA

Cucina •

Sposarsi: Finché rinfresco non vi separi

Se prima della crisi sposarsi era “il sogno di convolare” oggi convolare è decisamente un sogno. E il rinfresco, visto che siamo su Dissapore, incide almeno per il 40%. Diciamo che a parità di cibo (aperitivo rinforzato, antipasto, bis di primi, un secondo, frutta e il dolce) il costo oscilla tra gli 70 e i […]... CONTINUA

Cucina •

Buffet da Pepi a Trieste: mai andata così a genio la carne

Nel cercare non ricordo più neanche cosa in mezzo a quel delirio di carta e polvere che sarebbero i miei appunti sulle mangiatoie potabili, ho trovato Bepi S’Ciavo (Giuseppe lo slavo), nome universale: “Buffet da Pepi”. In quanto persone di mondo sapete che Trieste non la nota mai nessuno. Se vi capita di andare fate […]... CONTINUA

Cucina •

Il più creativo spot per la Pausa Pranzo che riusciremo mai a concepire

“Caro Dissapore, è un momento della giornata che ci accomuna tutti, eppure anche una comunità preparata come la tua produce commenti tristissimi indice di poca creatività, fantasia e motivazione nel prepararsi, la sera prima, il pranzo per l’ufficio. Allora perchè non riproporre il post del 2010 sulla Pausa Pranzo cercando spunti migliori? La pausa pranzo […]... CONTINUA

Cucina •

La forzata coesistenza tra gastrofanatici e villaggi vacanze

Arrivo a Otranto nel pomeriggio e aspettando la cena, con un bicchiere in mano presto trasformato nella naturale estensione del mio braccio, riavvolgo il film favorito dal tramonto. Mi vedo giovanissimo, ingenuo e ahimé molto più magro, letteralmente estasiato dal buffet serale del ClubMed di Caprera. Faceva caldo a Berlino quel giorno del 1936 ma […]... CONTINUA

Cucina •

Festa delle medie vs Finger food

Sotto a chi tocca. Oggi potete confessare in questa pubblica piazza che adorate le pizzette rosse, i rustici cotti a puntino, i pan brioche fatti ammodo, tramezzini, sandwich e altre porcatine del genere. Io ci muoio dietro, al punto che organizzo una festa delle medie ogni volta che posso, selvaggia naturalmente, nel senso che ognuno […]... CONTINUA

Cucina •

Pause pranzo d’Italia

Ebbene sì, anche io, per circa 5 minuti, sono riuscita ad avere un lavoro per così dire, normale. Mi alzavo la mattina, mi vestivo (mai in modo adeguato) e mi recavo al quinto piano di un bel palazzo del centro per accomodarmi dietro una scrivania di legno, legata alla sedia con i fili del mouse […]... CONTINUA