carlo petrini

Primo Piano •

La frase del giorno | Effetti collaterali del gurismo

Che la nube vulcanica islandese sia indietreggiata per lo spavento di un incontro ravvicinato con Bertolaso (ipotesi 1). O che gli areoporti italiani siano stati riaperti perché le previsioni di una pioggia di cenere sull’Italia erano esagerate (ipotesi 2, più probabile), l’eruzione del vulcano Eyjafjallajökull ci ha reso ansiosi.... CONTINUA

Primo Piano •

McItaly va così bene che il 21 marzo sparirà dai McDonald’s. Dirlo a Carlo Petrini

Oggi, anche se sbadatamente dimentichiamo di accendere il tivù quando Carlo Petrini va a Che tempo che fa di Fabio Fazio, possiamo rivederlo su YouTube o qualche altro sito. Anche perché, nel legnare il mandante del panino McItaly—il ministro delle politiche agricole Luca Zaia— e l’esecutore materiale del delitto gastronomico—McDonald’s—il capintensta di Slow Food, non […]... CONTINUA

Primo Piano •

I nuovi equilibri della gastrocrazia

Il tempo passa ma il marchio Slow Food continua a valere oro e Carlo Petrini deve solo scegliere a chi vendere le sue visioni. Potente ma pulito e giusto, tanto da rompere con il Gambero Rosso, prepara una corazzata del vino sotto forma di guida con l’editore Giunti, che ha portato in dote la prima […]... CONTINUA

Primo Piano •

Zaia iz the niu Morgan?

A monte c’è la pretesa di togliere l’egemonia culturale alla sinistra dicendo cose che lascino il segno. Come se si fosse dei veri maître à penser globali. Oppure di insegnare qualcosa a uno come Carlo Petrini di Slow Food (cui francamente Luca Zaia non ha niente da insegnare). Quando presentando il panino McItaly, settimana scorsa, […]... CONTINUA

Primo Piano •

Carlo Petrini ha detto qualcosa di sinistra

Slow Food è nata vent’anni fa per contrastare McDonald’s. I più vecchi di noi ricordano ancora lo scandalo provocato dall’apertura del primo fast food americano in Italia, giusto nel cuore di Roma. Fu la rivolta a uno stile di vita e da Piazza di Spagna partì un movimento che oggi ha soci in tutto il […]... CONTINUA

Primo Piano •

La frase del giorno | Carlo Petrini riabilita l’happy hour

Tempo di riabilitazioni a Milano. Nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera dopo la presentazione a Milano del libro “Terra Madre”, Carlo Petrini riscatta dalla vergogna uno dei simboli della città, l’happy hour. Sbalorditi attendiamo l’onore degli altari per sottaceti e patatine fritte.... CONTINUA

Primo Piano •

Rosarno: braccia (nere) rubate all’agricoltura

Se vi sentite stanchi del solito tran-tran e volete spezzare con qualcosa di nuovo, perchè non provate con un breve periodo di lavoro in campagna? Se andate su Google e digitate “corsi di lingua + raccolta delle fragole” vien fuori un elenco-pergamena di occasioni. Lavorare la terra non è mai stato così facile. Retribuiti, ma anche […]... CONTINUA

Primo Piano •

Barilla – Slow Food: a cena col nemico?

Vi ricordate Guido Barilla, lo “spacciatore internazionale di merendine” che una decina di giorni fa ha confessato a Sette del Corriere della Sera una voglia contronatura? Cenare “mille volte” con il migliore dei suoi nemici—Carlo Petrini di Slow Food—antimerendista finché volete, ma degno del massimo rispetto. Operazione di facciata o sincera ammirazione? Ce lo siamo […]... CONTINUA

Primo Piano •

La settimana Foxy Knoxy

1 – Colpevolisti o innocentisti, questa settimana vi abbiamo consigliato bar e ristoranti di Perugia, che non è solo la città di Amanda. Ma Porta a Porta ci ha rovinato la piazza. 2 – A proposito di città, anche Venezia vieta nuovi Kebab accodandosi alla fatwa contro i cuochi Saraceni. Sbalorditi ci siamo chiesti cosa […]... CONTINUA

Primo Piano •

La frase del giorno | I’m dreaming on a green Christmas

Lo ha scritto oggi su Repubblica il capintensta di Slow Food, Carlo Petrini. Ora, presidente Petrini, guardiamoci negli occhi. Io non pretendo che il nostro pensatore ecogastronomico di riferimento, uno il cui core-business è essere molto guru trecentosessantacinque giorni all’anno, faccia tacere la sua proverbiale coscienza verde proprio a Natale. Però potremmo, cortesemente, risentirci dopo […]... CONTINUA

Primo Piano •

La vita di Slow Food, fino a ora (prima volta di Carlo Petrini in un blog)

Oggi Slow Food compie 20 anni. Per celebrare sia il movimento che il lìder maximo Carlo Petrini, pensatore di riferimento dei gastrofantici planetari, Dissapore diventa nostalgico e aggiunge i suoi ricordi ai festeggiamenti. 10 dicembre 1989 | Con la firma dello scrittore Folco Portinari che ha redatto il Manifesto, nasce Slow Food Internazionale. Presidente è […]... CONTINUA

Primo Piano •

Chi salverà l’economia? Che domande, Slow Food

L’anniversario che ricorre oggi 15 settembre è di quelli indimenticabili per l’economia mondiale. Proprio un anno fa la banca d’affari Lehman Brothers dichiarava fallimento, innescando un tracollo finanziario globale dalle conseguenze disastrose. Il modello economico fast governato da banchieri che volevano tutto e subito, entrava irrimediabilmente in crisi. A un anno di distanza dal crollo, l’America […]... CONTINUA