cucina austriaca

ultimi post

La cucina austriaca grazie alla sua posizione centrale e alle vicessitudini storiche l’Austria si è arricchita di numerosi influssi culinari derivanti dalle più diverse culture, i più significativi sono quelli dei paesi dell’impero austro-ungarico, per questo troviamo contaminazioni da parte delle tradizioni alimentari di Repubblica Ceca, Ungheria, Germania, Italia, dell’ex Iugoslavia, e in tempi recenti perfino di Grecia e Turchia, già di per sé ancorate alle tradizioni dei popoli di lingua tedesca.
La cucina austriaca, nasce soprattutto comecucina di “corte”, nella quale le influenze provenienti dalle diverse province dell’Impero si fondono e amalgamano l’una con l’altra arricchendo le tavole con una varietà di sapori unica nel suo genere.
Non va poi sottovalutata l’influenza esercitata dall’Impero Ottomano, perchè se è vero che i Turchi non arrivarono mai a Vienna, è comunque grazie a loro che il caffè fu introdotto in Austria.
Ogni regione dell’Austria ha sue specificità e contribuisce ad arricchire il variegato menù gastronomico locale, anche se alcuni piatti sono ormai diiventati vere icone.

Primi piatti

Il primo piatto più popolare in Austria è senza dubbio la zuppa, che viene declinata in oltissime varianti:

  • Tomatencremesuppe: una zuppa composta essenzialmente di soli pomodori
  • Grießnockerlsuppe: gnocchetti di semolino in brodo
  • Fischbeuschelsuppe: a base di carpa
  • Zwiebelsuppe: zuppa di cipolle
  • Kürbiscremesuppe: una crema di zucca, con crostini di pane e olio
  • Knödel: gnocchi, salati o dolci, ripieni di carne, verdure o pesce, e il cui impasto può essere fatto con pane, semolino
  • Secondi piatti

  • Wiener Schnitzel, la cotoletta che assomiglia molto alla cotoletta alla milanese
  • Kalbsrahmgulasch, uno spezzatino di vitello con canederli a base di pane
  • Zwiebelrostbraten, costata di manzo arrostita accompagnata con della cipolla
  • Tiroler Gröstl, costituito da carne cotta assieme a uova e patate
  • Gefüllte Paprika, peperoni riempiti con sugo di pomodoro e della carne
  • Dolci

  • Torta Sacher, l’unica e originale, così come viene servita presso l’Hotel Sacher di Vienna, nata nel 1832 e la cui ricetta originale è segreta
  • Strudel, la sfoglia croccante farcito con mele, uvetta e cannella, ne esiste anche una variante meno nota, il Topfen con un formaggio fresco simile alla ricotta.
  • Linzertorte, la torta di Linz, una crostata a base di mandorle e marmellata di ribes
  • Gugelhupf, laciambella con uva passa e mandorle
  • Zwetschenknödel, gnocchi dolci di farina o patate ripieni di prugne
  • Scoprite con Dissapore come realizzare in casa le pietanze della cucina austriaca, quali sono i migliori ristoranti in Italia che propongono questo tipo di piatti e tutte le curiosità in ambito gastronomico.

    Cosa mangiare a Vienna: 10 piatti tipici da assaggiare

    Cosa mangiare a Vienna? Crocevia di tradizioni culturali diverse per la sua posizione geo-politica, la capitale austriaca è ricca di gastronomia: i 10 piatti tipici da assaggiare a Vienna: un medley tra corpose pietanze e sublime pasticceria.

    0 commenti

    Reindling carinziano, la ricetta

    Il Reindling carinziano, è un dolce tipico della pasticceria austriaca che si prepara tutto l’anno, ma è d’obbligo sulla tavola pasquale. E’ un lievitato dolce per il quale servono pochi ingredienti ricco in gusto e perfetto per una merenda sostanziosa. Ci sono diverse varianti per il ripieno, c’è chi lo preferisce solo con uvetta e ...

    0 commenti