cucina siciliana

La cucina siciliana è una cucina identitaria e motivo di riconoscimento per il popolo siciliano, è una vera e propria cultura gastronomica che mostra tutti i contributi delle varie culture che hanno attraversato l'isola negli ultimi millenni. Una cucina complessa e articolata, tra le più ricche e variegate e anche tra le più scenograficjhe cucine italiane, tra i cibi più famosi, nel mondo intero, troviamo la cassata, il cannolo ovviamente e gli arancini o arancini, dipende se vi trovate a Catania o a Palermo. Il clima di quest'isola la rende ricca di spezie e erbe aromatiche, di agrumi, mandorle, pistacchi e olive, alimenti che si ritrovano in quasi tutti i piatti della cucina siciliana. Nonostante ci siano dei piatti universalmente riconosciuti genericamente siciliani, ogni territorio ha le sue caratteristiche e le sue ricette precise, tanto che spostandovi anche di poco potreste veder scomparire una ricetta e trovarne di nuove mai sentite. Questa è una cucina che si è stratificata nel tempo, con il susseguirsi di dominazioni straniere che hanno segnato in modo indelebile la cultura gastronomica dell'isola, data la sua posizione infatti è stata una delle principali colonie di Fenici, Cartaginesi, Greci, a loro va dato il merito di aver portato sull'isola l'ulivo e di aver ampliato la viticoltura, fu poi la volta dei Romani, delle guerre puniche, dei Goti e Bizantini, fino ad arrivare agli arabi, che hanno importato spezie dai sapori e colori inimmaginabili e ancora Svevi, Normanni e Spagnoli. Impossibile dunque elencare tutti i piatti della cucina siciliana, alcuni piatti però hanno reso nota nel mondo quest'isola, rendendola anche meta di turismo gastronomico.

Streetfood

  • Arancini: o arancine: ufficialmente riconosciuti nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali, sono un vero pranzo, formata da riso e carne trita o quella al burro, ovvero: besciamella con prosciutto, piselli e/o funghi e riso naturalmente
  • Stigghiole: ovvero le budella di agnello, lavate in acqua e sale e condite con prezzemolo e cipolla, infilzate su uno spiedo o arrotolate intorno ad un cipollotto e cotte alla brace
  • Scaccia, tipica ragusana, un impasto lievitato simile alla pizza farcito con pomodoro e cipolla o con prezzemolo tritato e cipolla o altre innumerevoli varianti, arrotolata a mo di portafoglio e cotta al forno
  • Panelle: una frittella di farina di ceci
  • Sfincione: è un impasto lievitato morbidissimo, simile ad una spugna, è tipico di Palermo e viene condito di solito con pomodoro cipolle, origano, alici e caciocavallo
  • Pani ca meusa: il panino più famoso, è preparato con la milzadi vitello, bollita e tagliata a pezzi e poi soffritta nello strutto
  • Primi piatti

  • Anelletti al forno, è una sorta di timballo, tipico palermitano che si prepara con questo formato di pasta e ragù
  • Pasta alla norma: famosissima, con melanzane tagliate a tocchetti e fritta, pommodoro e ricotta salata
  • Macco di fave: una sorta di creme a base di fave, servito con o senza l'aggiunta di pasta
  • Pasta ncaciata: o 'ncasciata, è un timballo di maccheroni, ragù, polpette, uova e naturalmente formaggio
  • Secondi piatti

  • Sarde a beccafico: ci sono più varianti, le sarde vengono squamate e farcite con pangrattato, aglio, prezzemolo, zucchero, uvetta e pinoli e poi arrotolate e cotte al forno
  • Falsomagro: una fettina di manzo farcita con carne trita, mortadella o pancetta, lardo, uova sode e caciocavallo, arrotolata e cotta in adella
  • Pescestocco alla messinese: stoccafissso cotto in tegame con pomodoro capperi e olive
  • Dolci

  • Cassatelle: simili a d un raviolo farcite con ricotta di pecora, zucchero e gocce di cioccolato, che vengono fritte in olio bollente
  • Cannolo: il dolce più famoso dell'isola, una sfoglia croccante fritta nello strutto, da farcire al momento di consumare con ricotta di pecora lavorata e guarnita con frutta secca
  • Granita: un must della colazione siciliana, la granita e la brioche col tuppo da inzuppare, l'origine è araba, le più note sonno ovviamente quelle alla mandorla e al limone
  • Paste di mandorle: sono tantissime, prerogativa è la mandorla di Avola dal sapore inconfondibile
  • Frutta martorana: a base di pasta mandrola che viene modellata per darle la forma di frutta fresca e poi dipinta
  • Scoprite con Dissapore come realizzare in casa le pietanze della cucina siciliana, quali sono i migliori ristoranti in Italia che propongono questo tipo di piatti e tutte le curiosità in ambito gastronomico.

    pasta-norma

    Cucina •

    Pasta alla Norma: 6 errori da non fare

    Tutti gli errori da non fare per cucinare la pasta alla Norma, il piatto siculo con le melanzane, in modo perfetto, come ricetta autentica vuole. ... CONTINUA

    granita di gelsi neri

    Cucina •

    Piatti tipici siciliani: i 20 da provare in Sicilia, da est a ovest

    I piatti tipici siciliani sono un tripudio di colori e sapori: ve ne raccontiamo 20, in un derby immaginario est e ovest della Sicilia sul tema della tradizione.... CONTINUA

    taralli siciliani

    Ricette •

    Taralli siciliani

    La ricetta dei taralli siciliani, i biscotti morbidi, tipici della città di Palermo, dalla forma di cerchio intrecciato e ricoperti con una golosa glassa di zucchero.... CONTINUA

    panelle

    Ricette •

    Panelle

    Le panelle sono frittelle di farina di ceci, un classico dello street food palermitano, sono servite in panini al sesamo e condite con sale e abbondante succo di limone.... CONTINUA

    braciole-alla-messinese

    Ricette •

    Braciole alla messinese

    La ricetta delle braciole alla messinese, involtini di maiale farciti con pane, formaggio e spezie e cotte al forno, un secondo piatto siculo perfetto sempre.... CONTINUA

    spitini-palermitani

    Ricette •

    Ricetta spitini alla palermitana, un secondo piatto dalla tradizione sicula

    La ricetta degli spitini alla palermitana, piccoli involtini di carne ripieni di caciocavallo, pinoli uvetta e parmigiano, direttamente dalla tradizione sicula.... CONTINUA

    sarde-a-beccafico

    Ricette •

    Ricetta sarde a beccafico, il secondo piatto tipico della Sicilia

    La ricetta delle sarde a beccafico, il tipico piatto della tradizione sicula, con uvetta pioli e pangrattato.... CONTINUA

    marettimo zuppa aragosta

    Cucina •

    Zuppa di aragosta di Marettimo: niente di sacro tranne il pesce, nell’Isola Sacra

    La zuppa di aragosta di Marettimo, "Isola Sacra" siciliana, vista da noi. Ci siamo fatti spiegare come si prepara il singolare piatto, direttamente da là, dalla moglie di un pescatore. ... CONTINUA

    iris-salati-ricetta

    Ricette •

    Ricetta iris salati ricotta e salame, un antipasto gustoso e croccante.

    La ricetta degli iris salati con ricotta e salame, il classico dolce siculo rivisitato in chiave salata... CONTINUA

    brioche-col-tuppo

    Ricette •

    Brioche col tuppo, la ricetta

    La brioche col tuppo o brioscia siciliana, Catanese per la precisione, è la variante sicula al classico croissant o brioche da colazione, ma si differenzia da entrambi sia per la preparazione che per gli ingredienti, i croissant, strano ma vero, hanno in percentuale meno burro rispetto alla brioche siciliana e anche meno uova, avendo così […]... CONTINUA

    Pasta-con-melanzane

    Ricette •

    Pasta con melanzane, pomodoro e ricotta, la ricetta

    La pasta con melanzane, pomodoro e ricotta è un tipico piatto di origine siciliana, una rivisitazione della la versione più famosa “la Norma” un piatto è semplicissimo,  pochi ingredienti genuini che combinati insieme,  richiamano immediatamente il profumo dell’estate e la cucina ricca di gusto del sud Italia. Leggenda narra che la pasta alla Norma catanese […]... CONTINUA

    parfait-mandorle

    Ricette •

    Parfait di mandorle senza uova, la ricetta

    Il parfait di mandorle è forse il semifreddo siculo per eccellenza, ogni famiglia ne possiede una versione che tramanda da anni. Nasce a Monreale nei primi anni ’60 a opera di  Salvatore e Francesco Paolo Cascino , il suo nome originale era “Alì Pascià” per via della finitura col croccante di mandorle che ricordava il copricapo di Alì […]... CONTINUA