etichette

ultimi post

E’ sicuro consumare il cibo dopo la data di scadenza indicata in etichetta?

Si vuole eliminare la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro…” dalle confezioni di tè, caffè, pasta, riso e dai formaggi. Già non è obbligatoria nello zucchero, nel sale e nell’aceto. L’obiettivo è ridurre lo spreco, pare che ogni anno nella Ue i cittadini gettino 89 milioni di tonnellate di cibo, mentre in Italia ogni famiglia butta ...

0 commenti

Contro lo spreco: 9 cibi che possiamo mangiare settimane dopo la data di scadenza

La prima reazione dell’utilizzatore salutista o mediamente scrupoloso è il fastidio; il primo pensiero di tutti gli altri è “chissenefrega se la data di scadenza scritta sulla confezione è oggi“. Quale delle due è la reazione giusta? Dipende. Senza tediarvi con la differenza tra “Consumare entro…” e “Consumare preferibilmente entro…“, abbiamo già dato, diciamo che esistono cibi ...

0 commenti

Pesce fresco? Freschissimo, tanto fresco da essere illegale

Forse non tutti sanno che il pesce crudo quando è fresco, cioè appena pescato, è illegale. Mi spiego, andando al ristorante per mangiare una tartare di tonno, un carpaccio di pesce spada, le alici marinate, oppure il sushi, chiediamo e pretendiamo che il pesce sia fresco. Nel caso in cui, sentendosi rispondere dal ristoratore ‘Certo, ...

0 commenti

Conoscere le uova | Quando zero è il voto più alto

Sento improvvisamente il bisogno di fare il punto sulle uova. Per questi motivi: 1) scommetto che molti non sanno che le tipologie di uova in vendita sono quattro, distinte a seconda di come vengono allevate le galline; 2) scommetto che a molti neanche interessa saperlo (e questo è peggio); 3) ultimamente sento sbandierare a destra ...

0 commenti

Allergie alimentari | Egg is the limit

Quando era piccola sognavo di trovare l’uovo perfetto per farle lo zabaione più buono del mondo. Oggi, il solo pensiero suona come la progettazione di un attentato, perché Angelica, 13 anni — una delle mie sorelle — non ha mai mangiato uova in vita sua, almeno non volontariamente. Per lei l’uovo è come la cryptonite ...

0 commenti

Cosa possono fare per noi le etichette e cosa possiamo fare noi per loro

Opzione 1) Etichetta con informazioni nutrizionali. Per capire cosa c’è dentro le cose che mangiamo qualcuno prima o poi inventerà il corso in comprensione delle etichette, me lo sento. Ma è possibilie, dico io, che uno debba frequentare i supermercati per imparare a leggerle, come scriveva l’altro giorno un lettore di Dissapore? Che sia arrivato ...

0 commenti

La nostalgia vende

Il 2009 è l’anno del cibo retrò. Perché lo scegliamo, e cosa racconta di noi? Per rispondere a queste domande, ogni giorno di questa settimana Dissapore dedicherà un post ai ricordi. Chiamiamola: la settimana della nostalgia. Che la nostalgia venda è una verità senza tempo. I cervelli del marketing ci fanno tornare indietro a quando ...

0 commenti

Nas e Striscia la Notizia contro le texturas di Ferran Adrià

Concomitanza curiosa tra la fine della stagione televisiva di Striscia la Notizia—stasera l’ultima puntata—e l’operazione “Voli Pindarici”, che come raccontavamo, ha portato i carabinieri del NAS in un centinaio di ristoranti italiani per sequestrate “600 confezioni contenenti additivi chimici” indicati in etichetta come prodotti alimentari. Altre irregolarità riguardavano la mancanza della data di scadenza e ...

0 commenti

Cosa, quando del sesso orale metaforico ne avremo abbastanza?

Per una “limited edition” ci vuole qualcosa di speciale, qualcosa di indimenticabile, un valore aggiunto che renda unico quel vino già prezioso. E a cosa ha pensato la Fattoria Nittardi, azienda di Castellina in Chianti e produttrice di Chianti Classico Docg?  A culi e tette.

0 commenti