germania

ultimi post

Nudi alla meta: chi di voi farebbe la spesa senza vestiti?

Senza vestiti e senza vergogna, orgogliosamente come mamma li ha fatti ma non per qualche rivoluzione smutandata, o svestiti ad ogni costo tipo Sara Tommasi. No, nudi per fare la spesa gratis. Sabato scorso duecentocinquanta coraggiosi abitanti di Süderlügum (Frisia settentrionale, al confine tra Germania e Danimarca) si sono messi in coda completamente nudi in ...

0 commenti

Cosa non va, precisamente, nella Nutella a colazione?

I grandi amori si riconoscono in un modo preciso: finiscono in tribunale. Una mamma americana aveva l’abitudine di dare a suo figlio, come prima cosa del mattino, alcune cucchiaiate di Nutella. Nella convinzione che fosse parte di una colazione “sana e equilibrata”, persuasa dall’etichetta e da uno spot Tv ambientato tra i giocatori della nazionale ...

0 commenti

La prima regola se volete parlarmi di Guida Michelin è non parlarmi più delle 3 stelle

Richard Bachman e’ lo pseudonimo con cui scriveva un giovane e sconosciuto Stephen King (Carrie, Shining, Misery, Il Miglio Verde). Poi in anni piu’ recenti ha ripreso lo pseudonimo e ha scritto “I vendicatori” (e altro). C’era questa strada di una cittadina degli States, villettine basse molto uguali, auto uguali nei vialetti uguali, bambini uguali ...

0 commenti

Cetrioli spagnoli o salame di cervo italiano, io ho paura dell’E. coli

Perché ripetono tutti le stesse stupide cose sul batterio killer, E. coli, Escherichia coli o come diavolo si chiama? Perché nessun media, Tv, sito internet e giornale, si prende la briga di dirci come stanno precisamente le cose? Tutti ripetono come dischi rotti che la situazione è sotto controllo, ma vallo a spiegare ai parenti ...

0 commenti

Incontro con l’Escherichia coli (cetrioli permettendo)

Sono miliardi le forme di vita che abitano i nostri corpi, dalla salmonella all’Escherichia coli, il batterio che sta causando alcune morti tra Germania, Danimarca, Regno Unito, Svezia e Olanda dovuta al consumo di cetrioli (forse bio) provenienti dalla Spagna. Ma che cos’è l’E.coli? Incontriamolo, cetrioli permettendo.

0 commenti

Cosa c’entra la Granarolo con la mozzarella blu e perché dovrebbe interessarci saperlo

Non giudico, so che è facile travisare ed essere travisati. Provo però a lanciare un messaggio perché chi consuma ha diritto di sapere su cosa mette le mani. Se la Granarolo, definita dal suo presidente Giampiero Calzolari “la più bella azienda casearia italiana”, sapeva che non tutto funzionava alla Milchwerk Jager Gmbh, società tedesca coinvolta ...

0 commenti

Perché la mozzarella blu è peggio che pareggiare con la Nuova Zelanda in 4 notizie

Una notizia la riconosci perché ti dice cose decisive su argomenti ormai prevedibili fino alla noia. Nella storia della mozzarella blu, una notizia è che i sequestri riguardano 5 marchi: Land, venduto da Eurospin, Lovilio e Monteverdi venduti da Lidl , Fattorie Torresina e Malga Paradiso, venduti da MD discount, tutti prodotti in Germania dalla ...

0 commenti

Perché la mozzarella blu è un segno della fine del mondo, anzi cinque

La lettura della notizia relativa alle mozzarelle blu – quelle mozzarelle che, appena aperte, causa un batterio, assumono l’inquietante colore e hanno quindi scatenato l’attenzione dei Nas di Torino e poi dei media – contiene tutti gli elementi che in me avviano, nell’ordine: beppegrillismo, qualunquismo, moralismo, e perfino millenarismo. Insomma siete avvisati. Però. Io ve ...

0 commenti

Del perché i tedeschi pensano che gli italiani siano dei “ladri”

Per affrontare questo tema con la necessaria obiettività occorrono due premesse. La prima è che non ho nessun amore per il denaro, se non come strumento per la misurazione del valore di ciò che desidero quando me ne separo. Perciò, se parlo di denaro, non è perchè l’ho speso ma perchè l’ho speso senza saperlo. ...

0 commenti

Il cibo sopra Berlino

Di quell’affascinante agglomerato urbano che erano le due Berlino ho ricordi intensi. Nel 1982, anno della mia prima visita, il muro oggi oggetto di celebrazioni era una presenza reale che legava due mondi complementari. L’uno si specchiava nell’altro, l’uno esisteva per ribattere all’altro. Avevo poco più di vent’anni e il cibo già marcava le emozioni ...

0 commenti