guardian

ultimi post

FICO Eataly World: un lavoro piaciuto poco al Guardian

Il Guardian accusa F.I.CO Eataly World, il parco tematico sul cibo aperto in periferia Bolgona, di essere un tradimento della gastronomia italiana invece che un omaggio, di offrire una visione distopica del futuro e di essere un Whole Foods pompato di steroidi

0 commenti

Le migliori trattorie di Roma per i lettori del Guardian sono la cosa più spassosa che leggerete oggi

Ci risiamo. Quando il Guardian mangereccio mette bocca sull’Italia, sappiamo già che ci sarà da divertirsi. Questa volta il quotidiano britannico ci riprova con Roma, con il chiaro obiettivo – molto social – di creare il buzz, il chiacchericcio. Ecco, noi oltre a essere colpevoli di usare senza parsimonia abusati termini inglesi, lo siamo anche ...

0 commenti

20 stroncature di ristoranti in un libro, impensabile in Italia. “My dining hell” invece

Vi piace l’odore del sangue, confessate. E no, non parlo di preparazioni discutibili o cruditè: parlo di recensioni gastronomiche stroncanti. Ma quelle cattive, sanguinarie, appunto. Jay Rayner, celebre critico del Guardian, ha pubblicato My Dining Hell, un eBook disponibile da Penguin che raccoglie le sue venti peggiori esperienze gastro in oltre dieci anni di carriera. ...

0 commenti

Troviamo il modo di metterci d’accordo su tutto tranne la carbonara. Ovvero: imparare dagli inglesi

Sotto effetto Carbonara. “Come cucinare i perfetti spaghetti alla Carbonara”, odierno episodio di una rubrica del Guardian che a metà tra saccheggio e adattamento è diventata “La ricetta perfetta” di Dissapore, ha risvegliato gli istinti sopiti dai primi 30 gradi, e con loro, l’esigenza di riparlare del piatto imperfettibile. Se come noi siete fan dell’argomento ...

0 commenti

Questo post vi cambierà la vita: a scuola di pizza da Gabriele Bonci

Prerequisito per leggere questo post e possibilmente capirci qualcosa, inserire il Guardian tra gli adoratori della pizza di Gabriele Bonci: “the world’s best”. Partiamo da qui: questa pizza sprizza talmente tanto testosterone che dovrebbero venderla dietro presentazione di ricetta medica.

0 commenti

Da quando Molto è il ristorante migliore di Roma, Mondi la pasticceria definitiva e l’Arcangelo: “una catastrofe”?

Nel consigliare indirizzi romani risolutivi siamo a turno tutti santi o peccatori. Voglio dire, a chi non è capitato di coglionare involontariamente il prossimo con un parere farlocco. Qualche giorno fa per esempio, abbiamo a lungo sopraccigliato sui 10 modi per mangiare bene a Roma dalla colazione al dopocena del quotidiano britannico Guardian. Oggi tocca ...

0 commenti

McItaly | Il Mcministro risponde al Guardian e a noi gastrofanatici “radical chic”

Accusato venerdì dal Guardian di alto tradimento nazionale per aver concesso il patrocinio del suo ministero a McItaly, il nuovo panino di McDonald’s, Luca Zaia nel fine settimana ha risposto al quotidiano britannico, e per conoscenza, a ogni tipo di infedele. Gastrofanatici compresi. Rivelando l’ingrediente che mancava alla sua ricetta propagandistica cucinata finora con dosi ...

0 commenti

McItaly, il panino di McDonald’s sponsorizzato dal ministro Zaia, porta Dissapore sulla homepage del Guardian

First of all, we at Dissapore would like to welcome all Guardian readers, to experience the culinary treasures  on our foodsite. Poi, ci scusiamo con i lettori se da qualche decina di minuti il sito è accessibile a intermittenza. La causa è il traffico che Dissapore sta ricevendo dalla homepage del Guardian. Il quotidiano britannico ...

0 commenti

La pizza più buona del mondo si mangia nel Connecticut, secondo il Guardian

Come sarebbe il nuovo iPhone se a farlo fosse Microsoft? Non ne parliamo nemmeno, comunque, sarebbe un iPhone poco credibile. E se qualcuno vi dicesse che la migliore pizza del mondo si mangia alla Pizzeria Frank Pepe di New Haven nel Connecticut, gli credereste? Lo ha appena fatto il Guardian, il grande quotidiano britannico con ...

0 commenti

Perché Venezia odia i turisti?

Se oggi, il quotidiano britannico Guardian, scrive questi e altri pesantissimi insulti su Venezia e i veneziani, forse il turismo italiano qualche problemino ce l’ha. I veneziani salutano i traghetti con grandi cartelli fuori dal Palazzo del Doge, che dicono “Turisti andate a casa”. L’ho visto con i miei occhi stupiti. E quando i turisti ...

0 commenti