heston blumenthal

ultimi post

Redzepi e Blumenthal chiudono Noma e The Fat Duck e vanno all’estero

La prima reazione è: “ma insomma, che me ne cale se uno chef, ancorché famoso e abbastanza cocco della stampa, trasloca per un po’ il suo nordico ristorante andandosene in Giappone?” Certo, se chef famoso e ristorante sono rispettivamente Rene Redzepi e il suo Noma di Copenhagen, già numero uno del mondo, non dico che ti ...

7 commenti

Chiuso il Dinner di Blumenthal a Londra: intossicati da un virus nel ristorante da 100 sterline

E’ successo ancora. I ristoranti di Blumenthal colti dalla maledizione del virus gastrointestinale. Questa volta è toccato al “Dinner”, ristorante a Knightsbridge nel centro di Londra, zona posh di Harrods e Saatchi gallery. Si tratta del “norovirus”, lo stesso che colpì 290 persone cinque anni fa al “Fat Duck” in Bray, nel Berkshire. E anche il ...

7 commenti

Tradizione vs. innovazione: siamo ancora e sempre un paese di pastasciuttari, per giunta local

Per decenni, il paradigma dell’alta cucina è stato indiscusso e universale: ovunque si trovassero, gli chef dovevano guardare alla Francia. La Bibbia era costituita dalla trilogia di Escoffier: Le Guide Culinaire del 1903, Le Livre des Menus del 1912 e soprattutto Ma Cuisine del 1934. Questa stasi dura fino agli anni Settanta, quando un gruppo ...

19 commenti

Questo l’ho fatto io: come frollare la carne in casa

La frollatura, anche se mediaticamente poco propagandata, lascia sul campo di battaglia bistecche indimenticabili, sapore e tenerezza che la carne non sottoposta al magico processo, al confronto, sembra un ciuffetto di stracci stinti. I metodi per frollare la carne sono due, ne abbiamo parlato qui, a secco (dry aging) e umido (wet aging). Riassumendo: con il ...

71 commenti

Heston Blumenthal: “niente pulisce la bocca meglio di un assorbente”

Gastrofanatici in servizio permanente: vedi alla voce Heston Blumenthal. Enfant prodige della cucina britannica, tre stelle Michelin per il ristorante Fat Duck e un altro in rapida ascesa, il Dinner di Londra, il supercuoco non usa comuni tovaglioli per pulirsi la bocca, ma ehm… dei tamponi degli assorbenti. Blumenthal ha portato alle estreme conseguenze il ...

4 commenti

Heston Blumenthal tedoforo per le Olimpiadi di Londra 2012

Se le Olimpiadi fossero a Roma e la torcia passasse chessò, per Senigallia, a vestire i panni del tedoforo potrebbero essere Mauro Uliassi e Moreno Cedroni, due dei personaggi più in vista della dotata (nei cuochi illustri) cittadina marchigiana. Ma quelle che iniziano tra poco più di 15 giorni sono le Olimpiadi di Londra, e ...

0 commenti

Il comfort food in versione aristochef: la ricetta del Macaroni and Cheese

Comfort food: cibo che consola, che appaga e toglie di dosso le fatiche dopo un giorno di lavoro. Poche definizioni sono altrettanto evocative. Nei paesi anglosassoni si vive di comfort food ma non tanto per una modesta attitudine nei confronti delle ricette lunghe e complesse. Il comfort food è buono e scalda l’anima come un bel ...

75 commenti

Ricetta impudica: l’hamburger di Heston Bluementhal

Dev’esserci un motivo se hanno scelto Heston Blumenthal, lo chef dell’inglese The Fat Duck, per cucinare il primo hamburger di carne artificiale. Oltre alle 3 Stelle Michelin del suo ristorante, voglio dire. Chi ha avuto la possibilità di seguire lo chef nei vari programmi trasmessi dalla Tv britannica, come “In search of Perfection” della BBC, ...

40 commenti

Mangerete l’hamburger di carne artificiale?

Pensate che 12€ per un Hamburger da Ham Holy Burger a Milano siano esagerati? Inorridite al solo pensiero di spendere 18€ per un hamburger al Caffè Propaganda di Roma? Allora cosa ne pensate di 250.000€ per un hamburger di carne artificiale cucinato da Heston Blumenthal, lo chef tre stelle Michelin del ristorante Fat Duck di ...

40 commenti

Ultima cena: quella sera cucino io o vado al ristorante?

Prima il quotidiano spagnolo El Pais, che nel 2008 aveva chiesto a un pugno di aristochef planetari cos’avrebbero mangiato nella loro ultima cena, con chi, bevendo e ascoltando cosa. Ora Velvet, il periodico di Repubblica, che interpretando l’ormai barbosa profezia dei Maya sulla fine del mondo, riprende l’argomento. Trionfano i vini francesi: Chateneuf du Pape, ...

19 commenti