indirizzi

ultimi post

Parma low cost: 10 indirizzi per mangiare con 25 euro

In fondo siamo persone dalla quotidianità normale. Un po’ meno, riconosciamolo, se mangiamo fuori. In questo caso diventiamo ipereattivi, senza eccezioni, neanche per gli indirizzi low cost. So bene che il rischio di non convincere tutti è elevato, ma abbiamo selezionato i 10 indirizzi dall’insuperabile rapporto prezzo/felicità di Parma con estrema cura. Convenite?

0 commenti

Venezia low cost: 10 indirizzi per mangiare con 25 euro

E’ inverosimile che il nutrificio di una città a vertiginosa densità turistica sia migliore di un altro perché ve lo suggerisce una pittoresca figura di cameriere, sudaticcio e avventurosamente multilingue. Non fatevi adescare, seguite la serie low-cost di Dissapore: oggi 10 indirizzi dall’insuperabile rapporto prezzo/felicità a Venezia.

0 commenti

Torino low cost: 10 indirizzi per mangiare con 25 euro

Che potrei dirvi, sinceramente, che non dica già da solo il programma di questo post? Guida di Dissapore ai 10 posti con il miglior rapporto prezzo/felicità, dopo Roma, Milano, Genova, Firenze, Perugia, Bologna e Palermo ecco l’episodio torinese.

0 commenti

Perugia low cost: 10 indirizzi per mangiare con 25 euro

Ognuno osserva con ossessività i suoi miti. Tra i miei, di recente, ci sono i locali low cost delle città italiane. Così dopo Roma, Milano, Genova e Firenze oggi tocca a Perugia, sotto i riflettori per le note vicende processuali e ormai prossima all’invasione di Eurochocolate, che apre venerdì 14. Ecco la guida di Dissapore ...

0 commenti

I 15 dolci migliori di Roma

E’ opinione diffusa che la tradizione romana in fatto di dolci non sia memorabile, anzi, il giudizio più mainstream è  che valore modesto e prezzi alti vadano a braccetto. In effetti, nell’immaginario collettivo gli abbinamenti dolce/città sono altri: panettone/Milano, pandoro/Verona, gianduiotto/Torino, babà/Napoli, cannoli/Palermo. Ma per smontare questa teoria basta qualche passeggiata per i quartieri, sapendo ...

0 commenti

Da quando Molto è il ristorante migliore di Roma, Mondi la pasticceria definitiva e l’Arcangelo: “una catastrofe”?

Nel consigliare indirizzi romani risolutivi siamo a turno tutti santi o peccatori. Voglio dire, a chi non è capitato di coglionare involontariamente il prossimo con un parere farlocco. Qualche giorno fa per esempio, abbiamo a lungo sopraccigliato sui 10 modi per mangiare bene a Roma dalla colazione al dopocena del quotidiano britannico Guardian. Oggi tocca ...

0 commenti

Vacanze | Tutto ciò che ho sempre voluto (volume uno)

Il primo sintomo è la definitiva scomparsa di qualsivoglia senso di responsabilità. Lavoro? Puah, se ne riparla al ritorno. Famiglia? Agosto… non ti conosco. Le vacanze sono tutto ciò che ho sempre voluto (cit.) ma il gastrofanatico non può abbandonarsi al primo carboidrato che capita. Eccovi perciò i più risolutivi (e aggiornati) indirizzi dell’estate 2010 ...

0 commenti

Sennò a cosa servono i socialcosi: weekend a Napoli e costiera sorrentina

Ci sono solo 2 parole per definire uno che si finge vostro amico e va 3 giorni a Napoli e costiera sorrentina mentre voi lavorate, queste due parole sono: Massimo Bernardi. Sì, ma almeno Massimo Bernardi i suoi 3 giorni li condivide su Dissapore. E siccome ieri ci è stato detto che i viaggi cambiano: “aumentano i week end e gli ...

0 commenti

Ristoranti, trattorie, botteghe. Sono questi i 10 migliori indirizzi in Emilia Romagna?

Noncelapossofare. Tipo che non posso aspettare lunedì 1° febbraio per una top ten sull’Emilia Romagna. Lo so che il 1° febbraio è il giorno che Identità Golose, sì certo, il congresso di cucina milanese, dedica all’Emilia Romagna, ma certe discussioni mi hanno fatto entrare in loop: sbranerei solo prosciutti, mortadelle, tortellini, parmigiani, aceti e bolliti. ...

0 commenti

Quando siete a Roma fate come Fulvio Pierangelini

Presto, prendete carta e penna. Siccome il primo amore non si scorda mai, seguendo le tracce lasciate da Google abbiamo scovato la foto più recente di Fulvio Pierangelini, scattata dal super critico francese François Simon nel giardino dell’Hotel de Russie di Roma. Vale a dire, il posto dove lo chef svanito mesi fa dal Gambero ...

0 commenti