menù

Primo Piano •

Fino a che punto il cliente ha “sempre” ragione, specie se si chiama Gordon Ramsay o Victoria Beckham?

Sto rimanendo a bocca aperta, seguitemi, succede questo. L’altro giorno Gordon Ramsay, incazzosa superstar del tivùsciò Hell’s Kitchen, titolare di una fortuna in ristoranti — fortuna oscillante diciamo così, pranza con Victoria Beckham, ormai pronta a fabbricare l’erede n.4 per il celebre marito calciatore David. La scelta cade sul Gjelina, un ristorante di Venice, Los […]... CONTINUA

Primo Piano •

L’Italia è un Paese fondato sulla pasta. Sì, ma corta o lunga?

Se il gioco della settimana nella comunita internazionale di noi gastrofan s’intitolava: “cosa cucineresti, fosse mai che in emergenza chiamassero te a cucinare al Royal Wedding?”, gioco in crollo verticale di popolarità una volta trapelato il menù (molto, molto british), noi qui, più modestamente, ci siamo trastullati parlando di pasta. Sciogliendo sì alcuni dubbi, senza […]... CONTINUA

Primo Piano •

Il Joia di Pietro Leemann | Lontano dal “Qualsiasi Cosa Purché Si Mangi Vegetariano”

Il Joia di Milano è il ristorante vegetariano per eccellenza. Stellato Michelin dal 1996 — per quanto la cosa mi tranquillizzi poco –, è guidato con mano ispirata dallo chef Pietro Leemann, una specie di filosofo naturale applicato ai fornelli. Ci sono andato con curiosità scoprendo solo dopo la polemica che l’anno scorso, proprio su […]... CONTINUA

Primo Piano •

10 cose che vogliamo eliminare dal menù dei ristoranti nel 2011

Vediamo così tanti menù in un anno noi di Dissapore, che ormai individuare una tendenza ci viene facile. Eccone alcune che non ritrovare nel 2011 sarebbe meglio. Diteci cosa ne pensate e se abbiamo dimenticato qualcosa. (1) Paccheri. Vivo ormai il glorioso formato di pasta gragnanese come simbolo della più totale mancanza di personalità, specie […]... CONTINUA

Primo Piano •

Guida Michelin 2011, il dopo | Dalle stelle alle stalle

Ve ne ho già parlato, mi pare, dell’effetto Cenerentola. Succede a molte di noi povere foodwriter subito dopo aver vissuto un’esperienza al di fuori e largamente al di sopra del nostro quotidiano. Un momento prima ci osservate sedute composte a scambiare opinioni con esponenti dell’alta società gastronomica in alberghi 5 stelle e, subito dopo, al […]... CONTINUA

Primo Piano •

You are what you Eataly

Non è questione di mediamostrificare Eataly New York, ma dopo aver ormonato per ogni dettaglio sull’inaugurazione del primo Eataly in terra americana, avvenuta ieri alle 22 ora italiana, che facciamo, non vi portiamo dentro il giga-parco dei divertimenti per gurmé? Orsù, sfogliate la galleria. E’ tempo di scoprire se è vero che il “sistema Italia” […]... CONTINUA

Primo Piano •

Avanzi | L’orsa Gemma in pasticceria, il labirinto di Franco Maria Ricci, e Lasandwich: la cosa peggiore mai vista

1 – La bici a vapore (Mentos+Coca Cola) di David Letterman. 2 – Cose che può fare l’iPad di Apple per il gastrofanatico (tipo il menù di un ristorante). 3 – Ripescato “Abissi”, lo spumante invecchiato in acqua di mare. 4 – Contro la legge-bavaglio arriva la pizza napoletana di Sorbillo. 5 – L’amore di […]... CONTINUA

Primo Piano •

Liste nozze a confronto: matrimonio Cassano/Marcialis – Totti/Blasi

La centralità di Francesco Totti? Non so quanto influenzi le scelte di Antonio Cassano, che ieri si è sposato a Portofino nella chiesa del Divo Martino. Di sicuro il modello di sua moglie, la pallanuotista Carolina Marcialis, è Ilary Blasi. Non solo la coppia del sampdoriano ripudiato dalla nazionale ha scelto la stessa data semi-estiva […]... CONTINUA

Primo Piano •

E’ importante come i ristoranti comunicano su Internet?

Ce lo siamo chiesto ennemila volte, è importante come i ristoranti comunicano online? Di solito, le risposte sono due, una per ogni scuola di pensiero: 1) Certo che lo è, c’è ancora gente che prenota nel ristorante sconosciuto senza prima dare un’occhiata al sito? 2) Veramente il mio ristorante non è su internet (esempio: il […]... CONTINUA

Primo Piano •

Chi vuole il bollino per i ristoranti “a basse calorie”?

Sei grasso? Fumi? Hai la pressione alta e il colesterolo oltre i limiti? Allora compri a prezzo intero, il 30% di sconto te lo scordi. Così a gennaio, Whole Foods, catena di supermercati e tempio del bio americano, rivolta ai suoi dipendenti. Riassumendo: paghi meno se pesi meno. Un più semplice pesi meno se mangi […]... CONTINUA

Primo Piano •

Come ti convinco a spendere: il menù dei ristoranti

Qualcuno ha spiegato ai ristoratori che devono fare i ristoratori. Qualcuno ha spiegato ai ristoratori che per convincerci a spendere devono studiare la scienza del menù. Piatti esca, sparizione delle valute, la regola dei 99 centesimi, tutto deve parlare al nostro cuore, colpire l’inconscio. Questo qualcuno è il New York Times, che pochi giorni prima […]... CONTINUA

Primo Piano •

Fegato grasso, fegato spappolato. (Togliete tonno e foie gras dal menù)

Nessuno va al ristorante perché ha fame: quando hai fame entri dal prestinaio e ti fai una pagina di focaccia, o ti fermi all’autogrill; o entri in trattoria per un piatto di pasta inondato di sugo. Vai al ristorante per stare in compagnia, per passare una serata, per imburrare un incontro alle prime battute. Per […]... CONTINUA