orto

ultimi post

Orto in vaso: come piantare la frutta esotica in salotto

Liberati dai freni inibitori stiamo riscrivendo le regole del bricolage gastronomico. Questa è la lettura ottimista. Più realisticamente: essere i primi guastafeste di noi stessi ci costringe a coltivare sul davanzale di casa persino il grano per fare le tagliatelle. Io però sto esagerando. Passino pomodori e cipolle autoprodotte ma non pensavo che sarei arrivata a piantare ...

0 commenti

Orto in città: stiamo diventando tutti rurban

C’era una volta l’agricoltore con zappa, verderame e annessi. Poi le campagne si sono svuotate, le metropoli riempite e, alla fine, è iniziata l’era degli orti urbani: orto in terrazzo, orto in vaso, orto verticale eccetera. Col tempo, al posto della figura del provincialotto scarpe grosse e cervello fino, è nata quella molto più cool ...

0 commenti

Un momento, state dicendo che posso ricreare in casa queste 10 verdure invece di buttarle, e senza spendere un euro?

L’anno scorso ho fatto l’orto sul balcone, ma ne ho tratto un magro bilancio: diverse ore di lavoro, terra nera sotto le unghie, due zucchine e sette pomodori. Comunque lo ammetto, il mio pollice verde si atrofizza a causa della mia pigrizia: il più delle volte ho sperato che scendesse la pioggia per non dover annaffiare. ...

0 commenti

La verità, vi prego, sul nuovo orto del Noma

Rene Redzepi è il prototipo degli chef diventati filosofi, che parlano nei simposi e ti mettono le formiche nel piatto, con grande emozione dei teneroni di Twitter, sull’orlo della crisi mistica per le prodezze aforistiche del loro guru-chef. Per cui, ora che l’eremitico cuoco ha creato davanti al Noma di Copenhagen, il migliore ristorante del mondo, un orto ...

0 commenti

Oltre il chilometro zero: 20 ristoranti con orto che dovete provare subito

Sempre più ristoranti, osterie e trattorie italiane si affidano all’autoproduzione di erbe aromatiche, frutta e verdura: raccolgono dietro l’angolo, a metro zero, elaborano e portano in tavola. Risultato garantito, anche per gli occhi. Spesso infatti, di fianco al tavolo o a portata di vista, spuntano orti e piccoli terreni coltivati che ci restituiscono il piacere ...

0 commenti

Crisi economica? In Francia si combatte con gli orti collettivi

L’orto urbano: non più un passatempo da anziani o una moda foodie, ma un modo originale per affrontare la crisi. Nella regione della Loira e lungo la costa atlantica va diffondendosi Incroyables Comestibles, un movimento che crea orti in luoghi pubblici, accessibili a tutti, così che che chiunque possa prendere quello che gli serve. Un ...

0 commenti

Ristoranti: meno è meglio. Se la decrescita mi diventa un trend

Siamo un paese in crisi, ma va? Bar e ristoranti aprono e chiudono veloci. Locali storici tirano giù la serranda dopo trent’anni di attività. Spendiamo meno per mangiare fuori, siamo morigerati e attenti. E mentre a Roma aprono luoghi il cui format è tutto in uno, tutto il giorno, a Milano per assecondare le nostre ...

0 commenti

L’orto: per una vita di soddisfazioni

Tra le cose che danno un senso all’esistenza c’è quella di mangiare direttamente dalla fonte. Mi spiego meglio: camminare lungo i solchi dell’orto o in un campo, raccogliere e mangiare lì, in loco, senza portare a casa. La meraviglia di un sapore che mette insieme i gesti e il gusto, un puro saccheggiamento, un riconoscimento ...

0 commenti

Slow Food e Dissapore regalano “Farm City” di Novella Carpenter

Piccole porzioni di terra incolta tra macchine scassate, mucchi d’immondizia accatastati per strada e case scrostate dove convive un’umanità arruffata. A volte i quartieri delle città sono ghetti, strade senza uscita. Affascinata dall’idea dell’autosufficienza alimentare, Novella, la nuova abitante, ottiene da un appezzamento abbandonato, infestato dalle erbacce, prima un orto, poi una vera e propria ...

0 commenti

Autarchia | Sapessi com’è strano piantare un orticello a Milano

Da qualche tempo, la città mi va stretta. Mi sento come il Marcovaldo di Calvino, oppresso dalla vita urbana, che si strugge per la lontananza dalla campagna, non può fare legna né raccogliere funghi, né allevare animali. Ricerco corsi sui fiori e sulle piante eduli (niente ai corsi del Tempo Libero patrocinati dal Comune di Milano, ...

0 commenti