prova sul campo

Mangia il tuo nemico | McItaly di McDonald’s

Da McDonald's per mangiare il McItaly

Alla fine chi si è sacrificato? Io. Sono andato alla trattoria americana (come la chiamava il mio prof di storia contemporanea), ho fatto 14 minuti di fila, finchè uno stanco e triste commesso vestito Diadora con tanto di logo del Ministero dell’Agricoltura sul petto, mi ha servito un McItaly. 4.20 euro. Sono uscito e l’ho mangiato subito al binario 13 della stazione Santa Maria Novella di Firenze. In genere è più facile parlare male che bene delle cose, ma vi assicuro che ho cercato di approcciarmi al panino in modo asettico. Faccio outing e vi rivelo che ai tempi, quando ero giovinetto, ero un seriale divoratore di Big Mac, oggi non li mangio più ma se qualcuno me ne porgesse uno, ora, non avrei nessun problema ad addentarlo (sono le 12.00 e ancora non ho pranzato).

Il panino è molto spugnoso, alto e morbido, per nulla croccante.

Il McItaly mangiato alla stazione di Santa Maria Novella

E’ farcito con:

- un hamburger che ha solo la consistenza e un pò di sangue della carne,

- una fetta di Asiago che fa brutta figura anche con la peggiore sottiletta,

- una crema di carciofi “italiani” (unico sapore che si riesce a distinguere),

- l’insalata di plastica “rinchiusa” nelle buste di plastica tanto cara ai single.

Forse l’unica nota positiva è la digeribilità: nel confronto con gli altri prodotti del fast food più famoso al mondo non teme paragoni.

La confezione del McItaly

Giudizio finale: il gioco non vale la candela.

Login with Facebook:
Login

 

39 commenti a Mangia il tuo nemico | McItaly di McDonald’s

  1. é un volgare controsenso, è un’offesa all’intelligenza gastronomica che oggi vive(o muore) l’alta cucina italiana…anche parlarne è volgare…. e mi sento volgare solo a citarlo trasversalmente…gente della “televisione e cibi volgari al massimo dovrebbero esser messi in foto con il simbolo di divieto con scritto “No Comment”….salvaguardare ma memoria del buono…

  2. Siamo in mano al nemico, caro Ciccio, anzi ci ha proprio per le p…e!
    E allora, parafrasandoti, diceva il Sommo: “non ragioniam di lor ma guarda e passa…”. buonadomenica

  3. Ieri il McMinistro era ospite a il Gastronauta di Paolini su Radio 24… Qualcuno di voi lo ha sentito?

    Ha detto delle cose allucinanti, ha rivelato tra l’altro di essere stato lui(e solo lui!) l’ideatore di McItaly e che aveva proposto il progetto del panino ‘italiano’ a McDo già un anno fa… McDonald’s allora aveva fermamente rifiutato perchè non gli sembrava affine alla sua filosofia aziendale.
    Solo le ‘pressioni’ insistite di Zaia hanno convinto i vertici italiani della multinazionale a buttarsi su McItaly.

    Un paio di pensieracci mi affiorano:
    - Perchè McDonald’s dovrebbe seguire delle strategie commerciali dettate da zaia?
    -’Pressioni’ che vuor dì? è traducibile con ‘ricatti’?
    -Il ministro dell’agricoltura ha tra i suoi compiti quelli di studiare dei prodotti che verranno messi in vendita da parte un’azienda privata?

    Mah! Che ne pensate?

    Saludos
    Giacomo

  4. Allora: Mc Donald’s non è una trattoria da 100 euro a testa, non è un posto da buongustaio, sono dei locali, più o meno uguali fra di loro che vendono una valanga di panini molli a tantissimi ragazzi e famiglie, tutte le ore del giorno.
    Perchè non mettere un panino fatto di farina italiana e farcito con prodotti italiani? Grande idea nella sua infinita semplicità.
    Ovviamente il panino è nello stile del Mc Donald’s, ma è qui il punto, usa prodotti italiani, darà slancio a quei produttori seri che vi partecipano e sotto il controllo del Ministero di Zaia, ci sarà una garanzia in più.
    Voi continuate a criticare, intanto per comprarsi un McItaly il signor Gagliardi ha fatto 14 minuti di coda.
    Funzionerà? Vedremo.

    • certo che funzionerà ma il meccanismo di promozione mi sembra un pochino ambiguo.
      un ministro che pubblicizza un prodotto durante la sua campagna elettorale …però tutto può diventare decente anche l’assurdo, in fondo perchè no?

      il problema non è il ministro che fa da testimonial al colossal americano il problema è che la controparte si lamenta e si sente ferita come una moglie tradita.

      che palle!
      se deve essere una guerra tra i fornelli che lo sia invece di continuare a menarla che non si doveva e non si poteva, che qui e che là.

    • Qualsiasi bar ti fa un paninazzo qualsiasi a prezzi di oreficeria. Capita anche di trovarne di ragionevolmente buoni, quando hanno il pane (insomma!) abbastanza fresco. Altrimenti, un colpo di piasta e hop! il cliente è disservito, e passa tutto.. Scarafaggi compresi (mi è capitato a Milano).
      Non ci vedo molta differenza col Mc, salvo il prezzo e l’assenza di scarafoni.

    • Ultimamente sono andata un po’ di volte al M** Bun di Rivoli, di sera in giorni sia festivi che feriali. Sempre coda fino fuori.
      Panino -- quello sì con pane caldo croccante, un bell’hamburgerone polposo senza quel retrogusto bruciatino che hanno sempre quelli del Mc: 4,50 euro. Con la toma, 5 euro.
      Il McDonald’s più vicino (in Corso Primo Levi a circa 2 km) stessa ora, deserto.
      Mi sembra un modo più serio di riproporre il fast food.

      E comunque mi chiedo con 5 grammi di Asiago, 8 di carciofi, una manciata di insalatina, 12 gocce d’olio d’oliva nell’impasto del pane (sfido qualunque assaggiatore di olio d’oliva a riconoscere che è dei Monti Iblei)…mi chiedo come faccia ad arrivare a quelle cifre. Boh!

  5. Mi piacerebbe sapere quante persone sarebbero in grado di distinguere 1 McItaly fatto con gli ingredienti del BigMac, io credo nessuno, a questo punto chi controlla il controllore? Posso assicurare che a Milano di bar che fanno panini onesti esistono, poi esistono anche gli sporcaccioni.

    • Una delle cose più incomprensibili di questo progetto -- oltre al fatto che qualcuno possa essere orgoglioso del fatto che la cucina sia rappresentata nel mondo da questo coso -- è tutto questo strombazzare italianità e tipicità che io…non colgo:

      1. è un hamburger, quindi di per sé più americano che italiano.
      Italianità specifica? zero

      2. usa carne italiana come tutti gli altri panini di McDonald’s Italia, così come negli altri paesi del mondo usa carne di quegli stessi paesi.
      A occhio credo sia esattamente la polpetta del McRoyal (Quarter Ponder americano).
      Italianità specifica: zero

      3. Il pane invece di essere morbido e semidolce è soltanto morbido.
      Non so se in Italia esiste un pane tipico di questo genere, io non ne conosco -- a me sembra un pane industriale preso da un diverso scaffale del supermercato! :-)
      Pare che nell’impasto ci sia l’olio di oliva dei Monti Iblei DOP, ma io non ho sentito neanche l’olio d’oliva figuriamoci se posso distinguere da dove arriva.
      Italianità specifica: 2 (per l’etichetta, non per il sapore)

      4. L’insalata invece di essere Iceberg è Batavia, che si trova anche ina ltre parti del mondo. Unica aggiunta è la scritta “coltivata in Italia” (e nulla esclude che anche l’altra insalata che usano abitualmente lo sia -- quindi difficile cogliere la differenza).
      Italianità specifica: 1

      5. Gli altri condimenti invece di essere cipolla, cetriolini e pomodoro (o salsa a base di pomodoro) è una crema di carciofi.
      I carciofi si mangiano abitualmente anche in un sacco di altri paesi, non è che la crema di carciofi ci sia solo qui; l’unica nota è che sono “coltivati in Italia”.
      Italianità specifica: 1

      6. La fettina di formaggio invece di Cheddar è Asiago DOP. Nel contesto, la differenza onestamente non si nota un granché.
      Italianità specifica: 2 (per l’etichetta)

      7. Il nome contiene Italy, ma McDonalds lancia periodicamente prodotti nuovi e più o meno vagamente etnici o ispirati alla cucina di un paese o l’altro; infatti ce ne sono già stati anche con prodotti tipici italiani.
      Inovativa italianità specifica: zero.

      Quindi tutto quest’entusiasmo di Zaia da cosa sarà motivato?

      • E se aggiungiamo che fa’ letteralmente ribbrezzo dal punto di vista gustativo, si capisce sempre meno l’onda emotiva nei confronti di questo “coso”( come l’hai chiamato giustamente tu).

        • d’accordo anche io, solo ieri l’ho assaggiato e se fosse la metà buono di un CBO qualsiasi sarebbe già un bel risultato e ci sarebbero meno polemiche.
          Almeno consoliamoci che ‘sta schifezza non girerà il mondo…

          • Bé ma se sei un fan del CBO, devi aspettare l’altro McItaly, quello con la pancetta della Val Venosta che sicuramente ti lascerà senza parole per la bontà! :-P ;-)

        • sarà quel che sarà, ma se vado da Mac mi faccio del male col big mac, non con queste schifezze marchettizzate dal ministro impomatato… se vado da Mac voglio il Mac, pure se fà morì!

  6. adnkronos, 8 feb. -- protesta anti Zaia targata Forza Nuova. Una busta con cibo avariato è arrivata all’adnkronos stamattina; all’interno, un involucro di plastica contenente presumibilmente carne avariata e la rivendicazione [...] nel mirino di Forza nuova il McItaly, uno degli ultimi prodotti lanciati dalla multinazionale che è stato presentato dal ministro delle Politiche agricole Luca Zaia.

    A Zaia, definito un ministro delle multinazionali, Forza Nuova promette “nei prossimi giorni braccheremo letteralmente il ministro per offrirgli questo menu: lo mangerà?”. Immediata la replica del ministro: “forte solidarieta’ ad Adnkronos, destinataria di un’operazione che purtroppo contiene lo stesso odore dell’incoscienza e dell’irresponsabilità”.

  7. Pingback: Questa settimana ho visto cose che voi umaMi… - Macchianera

  8. La Lega è di per sè una fucina di contraddizioni, ma quando dalla fucina si passa alla cucina riesco ancor meno a comprenderle. Zaia, per il ruolo che ricopre e per la sua appartenenza politica, dovrebbe essere un soldatino col coltello fra i denti e la polenta in tasca. Non eravamo gli indiani costretti nelle riserve dagli immigrati? Adesso laviamo le mutande al generale Custer.

  9. Pingback: L’hamburger casalingo: molto food, poco fast. - Due cuori e un fornello - Donnamoderna.com

  10. Pingback: L'autopsia del panino Mc Italy | Dissapore

Lascia un commento

1. Ospite
Commenta subito
2. Iscritto a Facebook o Twitter
Commenta con il tuo profilo social
accedi
3. Iscritto a dissapore