di Luca Manni 31 Marzo 2018
cocktail con whisky

Il whisky, distillato di origine cerealicola sotto i riflettori da tantissimo tempo, ha attraversato periodi di magra e di lustro. Negli ultimi anni sta avendo un’enorme espansione e l’ascesa sembra inarrestabile.

Le vendite aumentano, nonostante i prezzi salgano. Le rarità, per esempio certi single-malt, sono ricercate come veri investimenti.

E poi in questo momento nessun altro distillato ispira tanta passione tra gli amanti di cocktail come il whisky.

Siamo al terzo episodio di “3 cocktail per il weekend“, la serie dedicata al bere miscelato nel weekend di Dissapore, per conoscere meglio i drink da ordinare al vostro barman o per replicarli a casa.

Sono Luca Manni, barman de La Ménagère, ristorante contemporaneo e moderno in Via Dè Ginori, 8/R a Firenze, e ogni fine settimana vi presento tre cocktail basati su un liquore che cambia di volta in volta.

old fashioned cocktail

Old Fashioned

Old Fashioned è un cocktail super classico che si beve da metà del 1800. È proprio ciò che il nome indica: un cocktail “vecchio stile”, amato oggi come quando i barman hanno iniziato a prepararlo.

Da cosa dipende il suo fascino? È un modo fantastico per riempire un bicchiere da whisky (il tumbler basso che dà il nome al cocktail) grazie ai sapori agrodolci e fruttati. L’equilibrio è la chiave, quindi, attenetevi alle dosi classiche, assaggiate e aggiustate il drink secondo i vostri gusti.

luca-manni-old-fashioned

Ingredienti:

— Bourbon 60 ml.
— Angostura 2-3 gocce
— Zolletta di zucchero 1
— Scorze di arancia e limone

Preparazione:

Bagnate lo zucchero con l’Angostura direttamente in un bicchiere tumbler basso, riempitelo di ghiaccio, aggiungete il whisky e miscelate con un cucchiaino almeno 30 secondi facendo sciogliere il ghiaccio.

In questo modo il cocktail si diluisce.

Potete anche unire una piccola parte d’acqua evitando la lunga miscelazione.

Whiskey Sour

whiskey sour cocktail

Il whisky sour, capostipite di tutti i sour, che sta per bevande aspre, è un famoso cocktail “any time” (per tutte le occasioni del giorno) a base di bourbon whisky, nato dall’inventiva di un semplice cameriere in servizio sulle navi inglesi.

Ingredienti:

— Bourbon Whiskey 50ml
— Succo di limone fresco 30ml
— Zucchero liquido 15ml
— Albume d’uovo 1

Preparazione:

Versate in uno shaker tutti gli ingredienti e shakerate Dry (senza ghiaccio). Aggiungete il ghiaccio, scuotete energicamente lo shaker, versate attraverso un colino in una coppa gelata.

cocktail con whisky

The Last March, la mia proposta di cocktail con whisky

Un drink fresco e aromatico per salutare la fine della stagione fredda.

— Bourbon Whiskey 35 ml.
— Amaro Montenegro 30 ml.
— Liquore al cacao aromatizzato alla vaniglia 10 ml.
— Porto bianco 15 ml.
— Sciroppo alla banana 10 ml.
— Scorza di arancia 2
— Angostura Orange 2 gocce
— Assenzio 2 gocce
— Sale Maldon 1 pizzico

Versate tutti gli ingredienti in un mixing glass raffreddato con il ghiaccio, girate e amalgamate bene tutti gli ingredienti insieme.

Versate filtrando tutto in un bicchiere ballon con ghiaccio, strizzate e strusciate le scorze di arancia sul bordo del bicchiere, poi spolverare il sale Maldon in cima.