di Chiara Bellasio 18 Dicembre 2009

Dopo antipasto, primo, secondo e contorno, il Dissapranzo di Natale si chiude oggi con il dolce. Speriamo di essere riusciti a darvi qualche idea per il pranzo più complicato dell’anno. Grazie a Mariachiara Montera, impareggiabile organizzatrice, e alle foodblogger Elvira, Paola, Alex, Francesca, e Kja che hanno cucinato e fotografato per noi.

Salame di cioccolato e foie gras alla fava tonka

Salame di cioccolato e foie gras alla fava tonka [Fotoricetta di Chiara Bellasio/Il pranzo di Babette]

La fava tonka è il seme nero e rugoso di una pianta tropicale coltivata in Venezuela. L’aroma è un miscuglio inebriante di mandorla vaniglia e chiodi di garofano che si sposa perfettamente con il cioccolato. La cosa affascinante è che un tempo veniva impiegata per profumare il tabacco, una pratica poi resa illegale. Non si trova dappertutto ma vale la pena girare per negozietti.

Ingredienti per 6 persone.
1 tolla di foie gras da almeno 80 g messa in frigorifero 12 ore prima
1 uovo
60 g di zucchero
60 di cacao
60 di burro morbido a pezzetti
125 g di biscotti secchi
1 fava tonka
Sale.

Preparazione.
Grattuggiate la fava tonka. Pesate 80 g di foie gras freddo di frigorifero e tagliatelo a pezzetti. Ponetelo in un contenitore a chiusura ermetica, unite la spezia e un grosso pizzico di sale, agitate tipo shaker per impanare uniformemente e rimettete il tutto in frigorifero.
In una ciotola montate l’uovo con lo zucchero, quando ha un aspetto spumoso unite il cacao, quindi aggiungete il burro, un pezzo alla volta.
Spezzettate grossolanamente i biscotti e uniteli mescolando con delicatezza con un cucchiaio di legno. Unite quindi il foie gras e amalgamatelo al composto.
Prendete il tutto e dategli la forma di un salame, lungo 15-18 cm. Avvolgetelo nella pellicola per alimenti e mettetelo in frigorifero per una notte. Servitelo affettato e cosparso di poco zucchero a velo.

Altri post della serie: L’antipasto | Anguilla in agrodolce. La pasta | Paccheri con ‘nduja e grue di cacao. La carne | Arrosto di maiale croccante (Krustenbraten). Il contorno | La vera insalata russa.