di Elisa Erriu 1 Ottobre 2020
Aceto Balsamico IGP visite acetaie virtuali

Conoscere i segreti dell’Aceto Balsamico IGP, esplorare le acetaie modenesi e volare su vigne e colline: ora sarà possibile fare queste visite virtuali grazie un progetto scelto di sviluppare dal Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena Igp.

Senza muoversi di casa (se non per andare a degustare di persona), potremmo vivere un’esperienza esclusiva grazie alla realtà virtuale. Il progetto è stato scelto proprio dallo stesso Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena Igp, che lo svilupperà insieme a Digital Mosaik, una start up trentina specializzata in realtà virtuale.

L’obiettivo è semplice: con la tecnologia moderna, è possibile supportare un’attività di comunicazione e informazione efficace e innovativa, sia per l’Italia sia per l’estero, che narri così al meglio un prodotto di eccellenza del Made in Italy.

Il modo per vivere questa esperienza virtuale, è ancora più semplice: l’utilizzatore, in qualsiasi luogo del mondo esso si trovi, indossando un visore di realtà aumentata verrà trasportato all’interno di un’acetaia modenese, immergendosi in una visita tra le botti, per osservare il mosto d’uva che cuoce e per esplorare una città di Modena che si ricrea a partire dal prezioso liquido, con una degustazione virtuale sviluppata su tre livelli: visivo, gustativo ed olfattivo.

Insieme a questa esperienza in realtà virtuale, ci sarà anche un nuovo video a 360 gradi, fruibile anche senza un visore per la virtual reality. Questo video porterà lo spettatore in un viaggio attraverso Modena, scoprendo i luoghi simbolo della storia dell”Oro Nero‘, per proseguire poi con un volo sopra le colline e i vigneti e di nuovo all’interno dell’acetaia.

Abbiamo voluto trasportare l’utente – ha sottolineato Federico Desimoni, Direttore del Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena Igp – in un piacevole ma dinamico percorso sensoriale, per un’esperienza che punta a fissare, nella mente del consumatore, le caratteristiche distintive del prodotto autentico“.

 

[ Fonte: Consorzio tutela aceto balsamico di Modena IGP ]