di Veronica Godano 30 Marzo 2020
agricoltura

L’agricoltura mutua dalla Campania l’usanza del caffè sospeso. Parte domani, infatti, l’iniziativa “spesa sospesa del contadino a domicilio” degli agricoltori di Campagna Amica. L’annuncio è di Coldiretti che spiega come le famiglie, le quali già ricevono la spesa a casa attraverso i mercati e le fattorie di questa organizzazione, possono “donare un pacco alimentare ai nuclei familiari più bisognosi”. In questo caso si tratta di frutta, verdura, farina, formaggi, salumi o altri generi alimentari.

Le iniziative di solidarietà partono da domani 31 marzo dalle ore 9,30 in tutta Italia. Siamo di fronte a un’azione di grande responsabilità dell’agricoltura italiana in una situazione in cui le misure restrittive per contenere il contagio e la perdita di opportunità di lavoro, anche occasionale, hanno aggravato la situazione e aumentato il numero dei quasi 2,7 milioni di persone che in Italia  sono costrette a chiedere aiuto per il cibo con la distribuzione di pacchi alimentari o nelle mense, secondo l’analisi della Coldiretti su dati Relazione annuale Fead del giugno 2019.

“Ad essere in difficoltà – dichiara la Coldiretti – sono tra le categorie più deboli quasi 113mila senza fissa dimora, oltre 225mila anziani sopra i 65 anni, e 455mila bambini di età inferiore ai 15 anni che ricevono aiuti alimentari distribuiti con i fondi Fead”.