di Veronica Godano 30 Luglio 2020

L’agricoltura si è confermata nel 2019 uno dei settori fondamentali dell’economia nazionale, ahimè duramente compromessa dall’attuale pandemia nel corso di quest’anno. A tal proposito, secondo il Rapporto su Food & Beverage presentato a giugno da The European House – Ambrosetti, primo Think Tank in Italia, il settore agroalimentare rischia di perdere 4,1 miliardi di Euro di export a causa del Coronavirus. E non solo, l’8,6 % delle aziende prevede di ridurre la propria esposizione sui mercati internazionali.

Stando al rapporto, a causa dell’alta frammentazione del settore, il lockdown rischia di mettere a rischio la sopravvivenza del 30% delle imprese del settore. La crisi potrà compromettere la sopravvivenza di ulteriori 1.282 imprese a rischio liquidità a fine 2020. Per le aziende, le priorità per rilanciare il settore sono 5: incentivare la sburocratizzazione come premessa per il rilancio degli investimenti e forte leva fiscale; promuovere strumenti di supporto al reddito delle famiglie italiane; costruire strategie per favorire la ripartenza del comparto Ho.re.ca. e dei consumi “fuori casa”; promuovere la crescita dimensionale e il rafforzamento patrimoniale delle aziende del settore Food&Beverage; sostenere lo sviluppo sui mercati internazionali, anche attraverso la lotta al fenomeno dell’Italian Sounding.

Fonte: [Huffington Post]