di Elisa Erriu 30 Ottobre 2020
autogrill-compleanno-acquaviva-delle-fonti

Si suol dire “fatta la legge, trovato l’inganno”ed è quanto mai appropriato in questo caso: ad Acquaviva delle Fonti si è tenuto (un altro) compleanno “anti-Dpcm”, con 15 persone.

L’ultimo Dpcm spiegava chiaramente che gli autogrill erano da considerarsi zona franca, per quanto riguarda le nuove restrizioni di stop al consumo di cibi e bevande dopo le 18 nei ristoranti. Questa eccezione per le stazioni di servizio, come gli Autogrill, è stata pensata per consentire ai viaggiatori (camionisti compresi) di fermarsi e trovare ristoro. Ma c’è chi si è subito adoperato per trovare “una soluzione”.

Sui social sono rimbalzate vignette satiriche a proposito del possibile ritrovo in autogrill, quindici persone sono andate oltre a questi scherzi e si sono ritrovate veramente in un’area di servizio sull’autostrada A14 Bologna-Taranto, all’altezza di Acquaviva delle Fonti in provincia di Bari, per brindare “tanti auguri”.

Le foto di questo compleanno ai tempi del nuovo Dpcm, risalgono a giovedì 29 Ottobre, esattamente quattro giorni dopo che è stato rilasciato il decreto. D’altronde è tutto regolare: nell’autogrill non si applica né l’obbligo di abbassare la saracinesca alle 18 – che invece vale per bar, pub e ristoranti – né il divieto di consumare pasti e bevande sul posto.

Il caso in Puglia non sembra essere neppure l’unico in tutta Italia. Chi compie gli anni in questo periodo, ora saprà come festeggiare: in autostrada.

[ Fonte: la Repubblica ]