di Elisa Erriu 25 Dicembre 2020
bologna-anziano-chiama-carabinieri-brindisi

Non gli mancava niente a casa, tranne qualcuno con cui brindare. A Bologna un signore di 94 anni ha chiamato questa mattina i Carabinieri perché era da solo e si sentiva “depresso”. E i Carabinieri hanno risposto alla sua chiamata.

Basta poco per rendere una giornata speciale: un brindisi, due chiacchiere e qualcuno a fianco. Un anziano di Alto Reno Terme ha telefonato alla Centrale Operativa dei Carabinieri di Vergato per richiedere soltanto questo per il suo Natale.

Buongiorno, mi chiamo Malavolti Fiorenzo, ho 94 anni e sono solo in casa, non mi manca niente, mi manca solo una persona fisica con cui scambiare il brindisi di Natale. Se ci fosse un militare disponibile, 10 minuti a venire a trovarmi perché sono solo“.

Appresa la notizia, i Carabinieri si sono recati a casa dell’anziano, che nel vederli si è emozionato e li ha accolti a casa sua. Insieme al brindisi, l’anziano ha offerto ai Carabinieri anche alcuni aneddoti di vita che interessavano l’Arma: suo suocero, era il maresciallo Francesco Sferrazza, che all’epoca della Seconda guerra mondiale comandava la stazione dell’Arma di Porretta Terme, poi distrutta durante i bombardamenti.

Oltre a stare col signore novantenne, i Carabinieri hanno anche videochiamato i parenti dell’anziano per informarli della situazione e del brindisi “speciale”.

Soltanto qualche giorno fa è avvenuto un fatto analogo, quando i Carabinieri della Stazione di Alto Reno Terme erano sempre andati in soccorso di un altro anziano, che da giorni era rimasto al freddo a causa di un’anomalia dell’impianto di riscaldamento.

[ Fonte: Bolognatoday ]

1