di Elisa Erriu 10 Marzo 2021
burger king, divise

Anche un colosso come Burger King può sbagliare: sul profilo Twitter dell’azienda, proprio durante la Festa della Donna, ha condiviso il messaggio “le donne appartengono alla cucina”, che ha fatto scoppiare una polemica.

Cosa volessero veramente intendere gli addetti alla comunicazione di Burger King? “Le donne appartengono alla cucina”. Non una riga di più o una di meno. Ma l’immaginazione ha riempito il resto del messaggio: così nel Regno Unito la celebre catena fast food è stata “mangiata” viva dagli utenti, morso dopo morso.

In realtà il tweet faceva parte di un argomento più ampio (e del tutto inerente alla Festa della Donna): rientrava all’interno di un thread che aveva l’obiettivo di sensibilizzare l’aumento del numero delle cuoche in posizioni dirigenziali. Inutili, però, anche i successivi chiarimenti: qualsiasi tentativo di spiegare le proprie buone intenzioni fornite dalla società, non hanno convinto chi già aveva letto in quel messaggio una interpretazione diffamatoria e “antiquata”.

All’inizio, Burger King ha deciso di non cancellare il tweet: «Perché dovremmo cancellare un tweet che pone l’attenzione sulla grande mancanza di rappresentanza femminile nel nostro settore?». Ma alla fine anche lei ha dovuto abbassare il capo ed eliminare il messaggio. Non lo troverete più su Twitter, le donne ora possono tornare ad appartenere a chi vogliono loro.

 

1