di Elisa Erriu 29 Settembre 2020
Castagnole delle Lanze manifesto funebre invita bar bere alla sua

Un ultimo saluto “simpatico”. Un novantenne di Castagnole Lanze ha insistito affinché scrivessero sul suo manifesto funebre un invito di bere alla sua memoria, passando dal bar.

La lista degli invitati a questo insolito brindisi, è lunga: ci sono i familiari più stretti, la moglie, i cugini e anche la figlia, che vive in Brasile. Ma anche i più svariati personaggi che sicuramente Giuseppe Baldi, da tutti conosciuto come “Pepe”, ha conosciuto e voluto offrire un ultimo drink.

La notizia del necrologio del novantenne è stata pubblicata da La Stampa, che ha riportato fedelmente la sfilza di nomi sul manifesto funebre. Su questo è possibile leggere chiaramente che oggi, prima della benedizione al cimitero, tutti i familiari avrebbero salutato gli invitati e chiunque avesse voluto salutare Pepe un’ultima volta, al bar centrale, così come era volontà del defunto.

«Chiedo scusa per eventuali dimenticanze o errori fatti» fa sapere in fondo alla lista Pepe, anche se il suo invito e il “grande abbraccio” che offre, va  a una lista tutt’altro che corta, toccando amici di famiglia e familiari più lontani, fino all’Arma dei Carabinieri, passando per il concessionario Peugeot, il veterinario, il Sindaco e ad alcuni enologi, oltre ovviamente anche agli amici del bar in cui si ritroveranno per l’ormai famoso brindisi.

Dopo novant’anni, il Signor Pepe compie il suo ultimo viaggio riuscendo a far strappare un sorriso in un periodo come questo, al punto che anche su Facebook c’è già qualcuno che pur non conoscendolo, brinda alla sua memoria lo stesso. “Ciao ciao, Pepe”.

 

[ Fonte: La Stampa ]