di Veronica Godano 17 Giugno 2020
carabinieri

L’accusa è di furto aggravato in concorso per 2 giovani ragazze di 21 e 16 anni, entrambi residenti a Catania, e beccate con le mani nel sacco mentre caricavano la merce rubata in un supermercato su una Fiat 500. Avevano sottratto ben 48 confezioni di formaggi stagionati e prosciutti di ogni genere per un valore complessivo di oltre 200 euro.

Le ragazze erano solite fare razzia di prodotti che in genere rivendevano. Le 2, che erano già state individuate nei giorni precedenti dalla vigilanza interna di un supermercato di Via Felice Fontana perché ritenute responsabili di furti, sono state riconosciute nella giornata di ieri dalla security. Gli addetti ai lavori hanno, dunque, avvisato i militari i quali sono giunti proprio poco dopo l’attivazione dell’allarme d’apertura di una porta d’emergenza, attraverso cui erano uscite nel parcheggio antistante.

La merce è stata, così, restituita al direttore del supermercato, mentre la minore è stata affidata alla madre. A Vigevano (Pavia), intanto, altro furto in un supermercato. I carabinieri Sezione radiomobile hanno denunciato in stato di libertà per il reato di rapina impropria un trentaquattrenne tunisino senza fissa dimora.

L’uomo, presso un esercizio di Viale dei Mille, dopo essersi presentato alle casse con pochi prodotti d’acquistare, nell’uscire ha fatto suonare gli allarmi antitaccheggio. Alla richiesta di mostrare il contenuto dello zaino su richiesta dalla cassiera, prima si è rifiutato e poi ha opposto resistenza.

[Fonte: Catania Today; PrimaPavia]