di Elisa Erriu 21 Aprile 2021
chef-rubio-brumotti-aggressione-roma

Gabriele Rubini, in arte Chef Rubio, non ha apprezzato il taglio che certi “giornalisti da strapazzo” hanno dato alla notizia sull’aggressione al biker di Striscia la Notizia, Vittorio Brumotti. Lo chef ha così commentato (e giudicato) il fatto, scatenando diverse reazioni sui social.

L’inviato di Striscia la Notizia è stato aggredito (ancora una volta): nel tardo pomeriggio di ieri, stava girando un servizio sullo spaccio di droga in un quartiere di Roma, il Quarticciolo. Brumotti è stato costretto a chiudersi nel furgone con la sua troupe, dopo essere stato aggredito a suon di insulti e pugni. Il suo cameraman e un altro giornalista hanno persino riportato lividi ed escoriazioni.

Ma secondo Chef Rubio “gliene avrebbero date ancora poche” a Brumotti di botte: “Non sapete nulla del core immenso del Quarticciolo, voi giornalisti da strapazzo, ha scritto lo chef, commentando la notizia sotto il suo punto di vista:

Secondo Gabriele Rubini i giornalisti che hanno pubblicato la notizia si dovrebbero “vergognare per la propaganda infame che riservate a chi è abbandonato dallo Stato, e resiste nonostante tutto con dignità e umanità. Brumotti sei un infame, troppe poche te n’hanno date”.

Su Twitter si è scatenata la polemica: in molti sono andati contro lo chef, ma in tanti lo hanno anche sostenuto, ribadendo che sia “irrispettoso” per chi vive in quell’angolo controverso di Roma.