di Veronica Godano 10 Giugno 2020
ristorante

E’ chiaro che la clausura forzata dovuta al Coronavirus abbia alterato l’equilibrio di molte persone e c’è chi, infatti, dopo mesi di lockdown, quasi per suggellare il ritorno alla normalità, si è sentito in diritto di alzare un po’ il gomito in compagnia al ristorante. Come a Chioggia, in provincia di Venezia, dove un pranzo si è trasformato in una bagarre collettiva e che ha portato a dodici persone denunciate. La rissa è stata scatenata dalla frase di una donna, visibilmente ubriaca, la quale ha iniziato a urlare: “Questo pranzo fa schifo” assieme ad altre offese rivolte alla proprietaria.

A quel punto il litigio verbale ha assunto una connotazione più violenta, tant’è che è dovuto intervenire il marito della proprietaria e gli altri commensali per dividere le 2 donne. I primi a intervenire sono stati 2 agenti della polizia locale intercettati da un passante accortosi di quanto stava succedendo all’interno del posto, dove c’erano “schizzi di sangue dappertutto” e gente ferita. Sicché le forze dell’ordine hanno dovuto chiamare i rinforzi e 12 persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica per rissa, mentre 2 ambulanze hanno trasportato altra gente al pronto soccorso in cui è anche continuato lo scontro. Le indagini sono affidate alla polizia locale che dovrà stabilire i veri motivi del conflitto.

[Fonte: Il Gazzettino]