di Elisa Erriu 10 Dicembre 2020
sami-khedira-cucine-solidali-donazione

Un cuore (golea) d’or: il calciatore tedesco Sami Khedira ha voluto dimostrare il suo sostegno a Cucine solidali con una generosa donazione.

 

Grazie di cuore Sami Khedira , con la tua importante donazione abbiamo la possibilità di raggiungere uno dei nostri…

Posted by Cucine Solidali on Thursday, December 10, 2020

 

Per merito del calciatore tedesco, attualmente centrocampista della Juventus, il progetto di Cucine solidali potrà avere una solida base con cui sostenersi per i prossimi mesi: questo progetto è partito durante la crisi più nera di quest’anno, lo scorso marzo, da un gruppo di cuochi torinesi che hanno voluto offrire aiuto concreto alle mense dei poveri della città in cui vivono.

Il concetto alla base del progetto è stato ed è quello di riaprire quante più cucine di ristoranti possibili per coprire l’accresciuto bisogno di pasti per le categorie più deboli e l’idea è nata come risposta all’aggravamento della situazione verificatasi a seguito del lockdown per le persone senza fissa dimora”, scrive il team di Cucine solidali. Le mense servite da Cucine Solidali sono la mensa dei Frati Minori, la distribuzione ai senza tetto della Comunità di Sant’Egidio e gli asili notturni del Centro Torinese di Solidarietà di Torino. Ogni chef, con la sua brigata e le sue materie prime, cucina nel proprio ristorante, mentre affida i trasporti giornalieri dei pasti dal ristorante alla mensa, alla Croce Verde.

Finora il progetto, unico nel suo genere, ha visto la distribuzione di più di 35 mila pasti a scopo caritatevole e grazie a Khedira e alla sua donazione, verranno garantite materie prime di grande qualità per un bel po’ di tempo. Questo vuol dire “scendere in campo”.

1