Frodi alimentari: 3,8 tonnellate di alimenti scaduti o taroccati sequestrati nell’ultimo mese

Frodi alimentari per un totale di 3,8 tonnellate di alimenti sequestrati nel corso dell’ultimo mese. Cibi scaduti o taroccati come il Cioccolato di Modica Igp e la Pera dell’Emilia Romagna.

Frodi alimentari scoperte in quarantasei aziende del settore agricolo su tutto il territorio nazionale. E’ quanto denunciato dai Reparti Tutela Agroalimentare (RAC) di Torino, Parma, Roma, Salerno e Messina, a seguito dell’operazione “Tavola Sincera”. Il comando dei carabinieri ha, così, scoperto 3,8 tonnellate di alimenti scaduti o taroccati, come il Cioccolato di Modica Igp e la Pera dell’Emilia Romagna Igp. Sono state denunciate 5 persone: 4 a capo di ristoranti e il direttore di un supermercato per tentata frode e frode in commercio aggravata.

Secondo il ministro della politiche agricole, Teresa Bellanova, “per sostenere sulle nostre tavole e sui mercati i prodotti italiani, la qualità del nostro agroalimentare, la sicurezza e la tutela dell’ambiente, l’alleanza con i consumatori è essenziale – e aggiunge – consapevolezza e attenzione significano anche sicurezza e tutela della salute”. Per il capo del dicastero agroalimentare, bisogna contrastare l’illegalità e ovviamente impedire che sugli scaffali arrivino prodotti contraffatti e nocivi per la salute e che abbiano la corretta etichettatura e tracciabilità.

“In questo – prosegue Bellanova – il lavoro e l’impegno dei Reparti CC Tutela Agroalimentare è fondamentale a garanzia del vero made in Italy, delle imprese, tantissime, che scelgono di non ricorrere a falsificazioni e frodi, dei lavoratori, dei cittadini”.

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti anche