di Veronica Godano 4 Agosto 2020
biscotto-senza-glutine-Sammontana

Dopo pochi giorni dall’annuncio dei 10 milioni di investimenti da parte di Cassa Depositi e Prestiti per Sammontana, l’ad del gruppo, Leonardo Bagnoli, dichiara a Il Sole 24 Ore che la quota di mercato dell’azienda di gelati ha raggiunto una quota del 16% a volumi, in crescita di 1 punto rispetto al 2019.

“In Cina – dichiara il giovane che rappresenta la terza generazione della famiglia – il nostro importatore sta portando avanti i nostri obiettivi e la filiale a Shangai rappresenta il supporto in un Paese importante e complesso. Per il resto, la nostra presenza all’estero è limitata a Paesi come l’Austria e la Svizzera”.

L’azienda di Empoli è presente sul mercato con brand propri (Sammontana, Tre Marie, Il Pasticcere e Bonchef) e con brand in licenza (Ringo, Pan di Stelle). Sammontana ha chiuso il 2019 con un fatturato consolidato di 400 milioni di euro, mentre per il 2020 prevede una contrazione del 12% dovuta al lungo periodo di lockdown, che ha abbattuto i consumi fuori casa.

“L’accordo con Cassa Depositi e Prestiti – ha commentato l‘ad di Sammontana, Leonardo Bagnoli – rappresenta la volontà della nostra azienda di ricercare interlocutori nel mondo finanziario che siano complementari a quelli che da sempre abbiamo trovato nel sistema bancario. Confidiamo che questo sia un primo passo di avvicinamento per valutare ulteriori ipotesi di collaborazione orientate anche a una progressiva penetrazione dei mercati esteri”.