di Elisa Erriu 15 Ottobre 2020
Genova rissa cappuccino troppo caldo

A Genova per un cappuccino troppo caldo, una coppia è finita all’ospedale: è quanto è successo a due titolari di un bar, che per colpa di un cliente sbagliato al momento sbagliato, è scoppiata una rissa e sono stati feriti.

A Multedo, piccolo quartiere genovese, questa mattina un uomo e una donna di 30 e 32 anni sono stati aggrediti. Si tratta dei titolari del “Bene Bar“, locale gestito da una coppia di cinesi. Poco dopo le 8 un cliente di origine algerina avrebbe ordinato un cappuccino e si sarebbe rifiutato di pagarlo, lamentandosi che fosse imbevibile perché troppo caldo. È nata così una discussione, che è poi degenerata in una vera e propria rissa in mezzo alla strada.

Secondo le prime ricostruzioni dei fatti, il cliente avrebbe iniziato a litigare con la donna dietro al bancone e dalle lamentele si sarebbe passati ben presto agli insulti. Nella lite è intervenuto anche il marito della barista e a questo punto sarebbero iniziati a volare schiaffi e pugni. La rissa è poi proseguita fuori dal locale. Il titolare ha sollevato un cartellone e l’ha scagliato addosso al cliente. Questo, nel tentativo di ripararsi, ha spintonato la moglie, facendola cadere a terra. La donna ha iniziato a perdere sangue, così davanti agli occhi allibiti dei passanti, sono intervenuti il personale del 118 e i carabinieri.

I due sono stati portati all’ospedale Villa Scassi in “codice giallo”, lui con un trauma al volto, lei che aveva perso conoscenza. Nel frattempo, i carabinieri si sono subito messi ad ascoltare i testimoni e sono attualmente ancora al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Il cliente, da quanto si apprende, sarebbe fuggito subito dopo il loro arrivo.

[ Fonte: Il Secolo XIX ]