di Veronica Godano 29 Gennaio 2020
Grappa Nonino vince il premio come migliore distilleria del mondo di Wine Enthusiast

Italians do it better, non solo pasta, pizza e vini, ma anche grappe in tutto il mondo. La nomea la dobbiamo a Distilleria Nonino, che il 27 gennaio 2020 è stata insignita del Wine Enthusiast Wine Star Awards, il più ambito premio internazionale di Wine&Spirits, nella sezione che le compete ossia “Spirit Brand/Distiller of the Year 2019”.

Nonino non solo è la prima distilleria italiana ad aggiudicarsi il premio, ma è anche il primo brand produttore di Grappa a ricevere questo riconoscimento. Tra i premiati anche Francis Ford Coppola (premio alla carriera) e Jon Bon Jovi (premio Wine and Culture Award).

Le motivazioni della vincita risiedono nella qualità del Made in Italy, vale a dire “un continuo impegno verso l’eccellenza basato sulla ricerca dell’innovazione, nel rispetto della cultura e dell’identità del territorio, oltre a una visione rivoluzionaria dell’azienda che ha portato alla capacità di ridisegnare un distillato tradizionale per l’era moderna”.

Commossa Giannola Nonino e la figlia Elisabetta che l’ha accompagnata in California. “E’ la prima volta che una distilleria italiana riceve questo riconoscimento e il fatto che lo sia una distilleria di grappa ci riempie il cuore di orgoglio e di gioia perché ci dimostra che tutto è possibile quando si mettono assieme passione, ottimi ingredienti, innovazione e uno spirito resiliente – commenta Elisabetta, a margine della premiazione – la ricerca emersa per mantenere la qualità assoluta nel processo di distillazione, e la rivoluzione cui abbiamo dato inizio, elevando la grappa dalle sue umili origini alla Regina dei distillati sono stati l’obiettivo di tutta la nostra vita”.

Fonte: Ansa