di Elisa Erriu 10 Aprile 2021
ketchup-heinz-cibo-asporto-americani

In America c’è stata la corsa all’oro, ora c’è la corsa al ketchup: sembra proprio che gli americani non possano fare a meno di questa salsa al pomodoro, tanto che Heinz, per tranquillizzare i suoi clienti, ha promesso di soddisfare la loro domanda, così da “salvare” il cibo da asporto degli americani.

Non è passato molto tempo, da quando gli americani si sono accorti che il ketchup era ormai introvabile negli USA, che subito Heinz ha messo le mani avanti per tranquillizzare l’intero Stato. Sì, tutti gli Stati Uniti d’America, perché a quanto pare la società della Kraft Heinz Company detiene il 70% della quota di mercato dei ketchup, aggiudicandosi il titolo come del più grande fornitore di ketchup del paese.

Per questo il CEO della Heinz in persona, Bill Johnson, ha promesso di aumentare la produzione di ketchup del 25% per compensare la carenza. In una recente intervista, ha rilasciato quanto già sospettavamo, ovvero che tra le principali cause di questo aumento di ketchup, sia stata la pandemia: “Tutti stavano a casa, senza poter andare ai ristoranti e in tanti mangiavano hamburger e patatine fritte“, ha dichiarato il CEO di Heinz. “E noi siamo fornitori anche per Mc Donald’s, quindi non è stato facile andare dietro alle richieste della clientela“.

Infatti, una grande parte del problema è stata la necessità di soddisfare l’ingente richiesta delle confezioni monodose di ketchup, fatti a posta per l’asporto e la consegna. Le bottiglie di vetro o le confezioni di plastica sono per lo più per ristoranti o uso domestico. Ma anche quelle sono andate a ruba.

Non c’è da preoccuparsi, però: Heinz, ha promesso che, grazie anche ai nuovi stabilimenti che ha da poso aperto, produrrà ben presto almeno 12 miliardi di pacchetti per recuperare il ritardo. Ora c’è da chiedersi: basteranno?

[ Fonte: Fox Business ]