di Elisa Erriu 26 Febbraio 2021
lecce-anziano-ruba-cibo-gatti-carabinieri-spesa

Rubare è un reato, ma immaginatevi un povero anziano che ha rischiato la sua fedina penale in un supermercato di Lecce soltanto per sfamare alcuni gatti: anche i carabinieri hanno chiuso un occhio e gli hanno pagato la spesa.

C’è un signore di 85 anni che di solito il mercoledì va in un supermercato di Lecce per comprare cibo per gatti e con questo, sfama alcuni mici randagi. Anche questa settimana, l’anziano è andato a fare la spesa, nel negozio che dista poche decine di metri dalla sua abitazione, ma una volta che si è trovato in cassa con qualche confezione di wurstel e scatolette per i suoi amici, si è trovato la metà dei soldi necessari per pagare.

Pur di sfamare i suoi amici a quattro zampe, l’85enne ha tentato di eludere i controlli alle casse, nascondendo parte degli acquisti nelle tasche del giubbotto. Il gesto non è passato inosservato agli addetti alla sicurezza, che hanno chiesto l’intervento dei carabinieri. Al loro arrivo, raccolte le testimonianze, i militari hanno deciso di non sanzionare il “ladro”, anzi, hanno deciso di aiutarlo.

Il valore del “furto” ammontava appena a 2euro e 50 centesimi e vuoi per il gesto d’affetto verso i gatti randagi, i militari hanno deciso di “perdonare” l’avventore e di pagare di tasca propria la somma mancante. Il cibo è stato così restituito all’anziano che è così tornato a casa e ha potuto sfamare i gatti ancora una volta.

[ Fonte: La Repubblica ]

 

1