di Veronica Godano 9 Giugno 2020
carabinieri

In provincia di Napoli, a San Giuseppe Vesuviano, i carabinieri hanno condotto un’operazione delicata che li ha portati al sequestro di 1000 kg di alimenti falsi. Le forze dell’ordine hanno analizzato molti esercizi commerciali della zona e, in un deposito di prodotti alimentari hanno scoperto e sequestrato 1000 chili di alimenti pericolosi per la salute dei consumatori. Il cibo era, infatti, scevro delle indicazioni di tracciabilità previste dalla legge ed era conservato in pessime condizioni igienico sanitarie.

Nello stesso deposito sono state rinvenute anche 160 borse contraffatte che riportavano i loghi di marchi famosi falsificati. Il negozio è stato chiuso e il titolare è stato multato con un’ammenda di 1500 euro per gravi carenze igienico-sanitarie. L’uomo, inoltre, è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria per ricettazione, contraffazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.

In tale momento le forze dell’ordine prestano attenzione anche alla vendita illecita di frutti di mare, molto amati dai napoletani in questo periodo. A Bacoli, gli agenti della Polizia Municipale hanno sequestrato una grossa quantità di vongole, 40 chili pescati illecitamente nel Lago Fusaro, conosciuto per la presenza della famosa Casina Vanvitelliana. Nel lago è vietato pescare, poiché è necessaria la bonifica visto che i fondali sono pieni di liquami e metalli pesanti.

[Fonte: Napoli FanPage]