di Veronica Godano 6 Novembre 2019

Nestlè cede il marchio Beltè del gruppo San Pellegrino a Refresco Italia, uno dei più importanti produttori di bevande con un giro di affari che include acque minerali, bevande gassate, tè, bevande sportive e succhi di frutta. Dunque, un portafoglio clienti che vanta i maggiori retailer nazionali e internazionali e noti brand. Sempre lo stesso gruppo aveva acquisito qualche mese fa l’acqua Recoaro. E giungono voci che stia per cedere il marchio Acqua Vera.

Per Roberto Rossi, managing director di Refresco, l’obiettivo è diventare top leader nel mondo delle bibite. “Siamo felici di poter arricchire il nostro portafoglio di bevande con un altro marchio italiano che ha fatto la storia del tè. Dopo Spumador nelle bevande gassate e Recoaro nell’acqua minerale, questa acquisizione sancisce la nostra vocazione a contribuire a conservare e sviluppare il patrimonio di conoscenza e tradizione tutta italiana”, commenta il manager.

 

Sembra, quindi, che il colosso elvetico voglia alleggerirsi. Già nel 2016 la multinazionale aveva ceduto alcuni suoi marchi: le caramelle Rossana erano tornate made in Italy grazie alla cessione di un ramo d’azienda all’astigiana Fida che includeva anche i marchi Spicchi, Fondenti, Lemoncella, Glacia, Fruttallegre. Successivamente, nel 2017, era stato firmato l’accordo per il trasferimento alla tedesca Frosta del ramo d’azienda che comprendeva Surgela, La Valle Degli Orti, Mare Fresco.

Fonte: Il Sole 24 ore; Italian Food Today

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento